Advertisement
Salto Afternoon

Settimane Musicali Gustav Mahler

L’Ottava di Mahler a tutto tondo. È anche soggetto di una mostra a cura di studenti dell'Università di Innsbruck, Bolzano e Trento.
Advertisement

Gustav Mahler e Dobbiaco non sono solo un connubio tra un musicista e un luogo, tra una trama di emozioni e un groviglio di note musicali. Da quando esistono le Mahler Musik Wochen, Mahler e Dobbiaco rappresentano anche una occasione di ascolto di musiche, parole, saggi e approfondimenti che è raro ritrovare in un unico festival musicale.
Lo dobbiamo alla tradizione delle Settimane, ad alcuni tra gli storici direttori artistici del passato recente e al direttore attuale: Josef Lanz. E a una figura speciale, defilata quanto autorevole e generosa: quella di Hans Joerg Viertler.
Suoni e parole, dunque, con al centro la musica. "È certamente la cosa più grande che ho fatto."

plakat.jpg
Foto: Gustav Mahler Musikwochen

Così, nell'estate del 1906, quando scrisse la sua Ottava, Gustav Mahler descrisse in termini enfatici lo straordinario rango che attribuiva a quest'opera. La dimensione si riferisce non solo alla sontuosa strumentazione con legni quintupli e a un’orchestra di 130 elementi, nonché a due grandi cori misti, un coro di bambini e otto solisti vocali. Mahler considerava questo lavoro anche come una opus summum, come opera manifesto, davvero la sua personale "Messa".
La Sinfonia N° 8 di Gustav Mahler verrà eseguita il 25 agosto 2018 alle ore 18.00 presso il palaghiaccio di Dobbiaco dall’Orchestra Sinfonica con i cori della “Studienstiftung des Deutschen Volkes” sotto la direzione di Martin Wettges.
Questo progetto esclusivo è una produzione congiunta delle “Settimane Musicali Gustav Mahler”, dell’ “Alto Adige Festival” e di “Musica Estate Pusteria”.
In una cooperazione transfrontaliera, la “Studienstiftung’” porta questo eccezionale lavoro in due luoghi particolari, con cui l’opera è direttamente legata: potrà essere ascoltata a Dobbiaco, luogo di soggiorno e di ispirazione di Mahler, e il giorno seguente replica dell’esecuzione presso la Filarmonica in Gasteig a Monaco di Baviera, dove nel 1910 avvenne la Prima assoluta.
L’Ottava di Mahler a tutto tondo – mercoledì 18 luglio proiezione di una registrazione del concerto con la London Philharmonic Orchestra diretta da Klaus Tennstedt.
La Sinfonia n. 8 è anche il soggetto di una mostra a cura di studenti dell'Università di Innsbruck, Bolzano e Trento, che verrà realizzata con il coordinamento della Maestra Sybille Werner e della Dott.ssa Milijana Pavlovic. Anche la serie di conferenze "Dialoghi Mahleriani” (diretti dal Prof. Federico Celestini) avranno come tema l’Ottava di Mahler.

Il James Bond alla tastiera a Dobbiaco!

Una serata liederistica di particolare interesse è in programma il 16.7. Il baritono di fama mondiale Thomas Hampson eseguirà una selezione di lieder di Gustav Mahler. Sarà accompagnato al pianoforte da Wolfgang Rieger. Hampson è ospite del festival per la seconda volta – si è esibito a Dobbiaco nel lontano 1986, quando era all’inizio della sua straordinaria carriera.

k-vankuijk-cc-nikolaj_lund_3.jpg

Quartetto Van Kuijk / Foto: Nikolaj Lund

Appuntamenti di musica da camera di altissimo livello saranno proposti il 17 luglio dal Quartetto Notos, il 19 dall’ensemble chromoson che presenta esecuzioni in prima assoluta di giovani compositori, dal Quartetto Van Kuijk (20 luglio) e dal Duo Francesca Dego/Francesca Leonardi il 15. Grande attesa per il recital (sabato 21) del pianista Jan Lisiecki, giovane promessa polacco-canadese considerato il James Bond alla tastiera.

jan-lisiecki_cc_mathias_bothor

Jan Lisiecki / Foto: Mathias Bothor

La MIAGI Youth Orchestra diretta da Duncan Ward inaugurerà la 38esima edizione delle Settimane Musicali Gustav Mahler, sabato 14 alle ore 19. In programma brani di Mahler/Britten, Bernstein e Stravinski. Con la creazione dell’Orchestra MIAGI (MIAGI – acronimo per „Music is a great investment“) Nelson Mandela ha realizzato il suo sogno: ragazzi di diversa etnia e colore fanno musica insieme con una tale dedizione e entusiasmo che diventa contagiosa. In occasione del centenario della nascita di Mandela l’Orchestra sudafricana intraprende una tournee in Europa facendo sosta a Dobbiaco ed in altre sale concerto di spicco quali la Concertgebouw di Amsterdam, nella Elbphilharmonie di Amburgo, il festival Ludwigsburger Schlossfestspiele.

miagiyouthorchestra2_cc_davidoliveira.jpg

 MIAGI Youth Orchestra  / Foto: David Oliveira 

La “Bundesjugendorchester” diretta da Elias Grandy sarà ospite del festival mahleriano domenica 22 luglio con brani di Hindemth e Messiaen. La cantante Gerhild Romberger interpreterà i “Kindertotenlieder” di Mahler.
Una serata tutta dedicata a Brahms ci aspetta poi il 27 luglio con l’Accademia Gustav Mahler Bolzano diretta dal giovane direttore israeliano Lahav Shani. In programma anche il Concerto per corno ed orchestra n. 2 die Richard Strauss (corno: Stefan Dohr).
Il 28 si esibirà la Euregio-Jugendblasorchester all’Euregio Centro Culturale Gustav Mahler. L’orchestra giovanile di fiati eseguirà brani di R. Strauss, Verdi, Wagner, J. Strauß e di compositori meno noti quali Robert E. Jager, James Barnes, Frank Erickson.
La 38esima edizione del festival mahleriano, di cui Josef Lanz è il direttore artistico, terminerà il 30 luglio. L’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento diretta da Juraj Valčuha eseguirà la Sinfonia n. 6 di Gustav Mahler.

Advertisement

Bitte melden Sie sich an, um Kommentare zu verfassen.

Advertisement