Armin Widmann, Piani, circoscrizione, quartiere, Bolzano
Salto.bz
Advertisement
Advertisement
Bolzano

Piani, infiltrazioni e piastrelle rotte

I danni al centro civico Premstallerhof. Protestano i residenti: “Questo è ancora un bel quartiere, non lasciamolo andare”. Widmann: “Comune, lavori inutili”.
Advertisement
Advertisement

Fuori, nel lato del parco, le mattonelle si sono irrimediabilmente spaccate, rimanendo in pezzi sul pavimento. All’interno, nel sottoscala, sono apparsi i segni delle infiltrazioni di acqua sul muro. Piccoli segni, per un edificio come il centro polifunzionale Premstallerhof, in via Dolomiti a Bolzano. Frequentata sede di servizi (il centro anziani di Assb), di associazioni e grazie alla sua area verde meta di giovani e famiglie del quartiere. Proprio i residenti dei Piani - che ci tengono, al pezzo di città in cui vivono - non vogliono che l’incuria si faccia strada nel loro quartiere ancora tranquillo. La protesta rivolta al Comune, affinché intervenga, è suffragata dal presidente della circoscrizione Centro-Piani-Rencio Armin Widmann.

 

Piani
Visita al centro civico Premstallerhof: da sinistra Silvana Montanari, di Piani Aktiv 2, Armin Widmann, presidente della circoscrizione Centro, Federico Visentini e Elisabetta Zuccaro, anche loro del comitato. Foto: salto.bz

 

Sopralluogo e protesta

“Ripartiamo con i danni, questo mi sento di dire” afferma l’esponente dell’Svp dopo aver accompagnato per un breve sopralluogo sul posto i residenti del comitato Piani Aktiv 2. È il gruppo di cittadini che da tempo si batte contro il rischio degrado, nel quartiere di Bolzano vicino al centro ma separato dalla ferrovia. Il centro civico realizzato alla fine degli anni Novanta, sede oggi di numerose associazioni che vanno dalla Uip ad Arci Ragazzi, passando per gli alpini dei Piani, soffre degli stessi problemi riscontrati prima della sistemazione di alcuni anni fa.

Ripartiamo con i danni, questo mi sento di dire. I lavori di risanamento fatti nel 2015-2016, per la somma non banale di 320.000 euro, evidentemente non sono serviti (Armin Widmann, Svp)

Piani
Le infiltrazioni su muro: Widmann indica i segni nel sottoscala assieme a Vesentini. Foto: salto.bz

 

“I lavori di risanamento fatti nel 2015-2016, per la somma non banale di 320.000 euro, evidentemente non sono serviti” prosegue Widmann. “La sistemazione non ha portato risultati. La pavimentazione è stata fatta con materiali non idonei, da quanto si può vedere, visto che le mattonelle non hanno resistito all’esterno. Non parliamo poi delle infiltrazioni, nella parte di scale diretta al seminterrato, che recano disagio soprattutto alle associazioni che lì hanno sede”. Per il presidente del rione invece lo standard dei luoghi civici deve essere massimo: “Questo è un punto importante di aggregazione e servizio per tutta la comunità dei Piani. Rischiamo che se ne vadano le associazioni, facendo venire meno un luogo di incontro fondamentale per i residenti. Che già vicino la sensazione di essere tagliati fuori dalle rotaie rispetto al resto della città”.

Questo è un punto importante di aggregazione e servizio per tutta la comunità dei Piani. Se vanno via le associazioni viene meno un luogo di incontro per i residenti che già si sentono tagliati fuori dalle rotaie

 

Piani
Parco e centro civico: la struttura del Premstallerhof, sorta al posto di un vecchio maso, in via Dolomiti a Bolzano. Ospita il centro di assistenza diurna agli anziani dell’Assb e le sedi delle associazioni Uisp, Arciragazzi, Sudtiroler Plattform, alpini dei Piani, Centro genitori-Eltern Kind Zentrum. Foto: salto.bz

 

Il presidio è quindi da curare: “Io penso che in tutto il rione ci vogliano più controllo e più lavori” dice Silvana Montanari, attivista di Piani Aktiv 2. “Lasciare così il centro civico significa esporre la zona al rischio degrado. Non possiamo mica aspettare l’areale ferroviario”. “Questo quartiere ha bisogno di più attenzione” le fa eco Federico Vesentini, anche lui del comitato. “Siamo a 15 minuti dal centro, siamo vicini, ma ci vuole maggiore pulizia. Qui al centro civico abbiamo solo mezza piazza fatta”.

Io penso che in tutto il rione ci vogliano più controllo e più lavori. Lasciare così il centro civico significa esporre la zona al rischio degrado. Non possiamo mica aspettare l’areale ferroviario (Silvana Montanari, Piani Aktiv 2)

Piani
Widmann e gli esponenti del comitato nel centro civico Premstallerhof. Foto: salto.bz

 

Fuori si vede il colonnato mai concluso. Doveva essere, spiega Widmann, “un porticato per la deambulazione degli anziani, ma non è mai stato coperto”. Un peccato per i residenti perché il parco del Premstallerhof è frequentato da tante famiglie e bambini, è un luogo vissuto e sentito. “Quando fa bel tempo i giochi e le panchine sono tutti occupati, non si trova quasi posto” racconta Elisabetta Zuccaro, voce delle mamme nel gruppo. “Noi sottolineiamo la pericolosità dell’abbandono. Bisogna investire nei servizi per i nostri figli, facendo in modo che continuino a essere bravi ragazzi. Ai Piani non abbiamo il problema delle baby-gang, presente in altre zone di Bolzano. È una fortuna, continuiamo così: ma servono anche strutture curate in tutti gli aspetti”.

Bisogna investire nei servizi per i nostri figli, facendo in modo che continuino a essere bravi ragazzi. Ai Piani non abbiamo il problema delle baby-gang, presente in altre zone di Bolzano (Elisabetta Zuccaro)

A segnalare i danni - con una mail al Comune - è anche Michele Valorzi, capogruppo degli alpini dei Piani che dal 2014 hanno l’ufficio al piano terra. La sua è una prospettiva in parte diversa. “Riguardo alle alle piastrelle, devo però dire che sono stati i ragazzi che frequentano il parco a spaccarle. Più di una volta li abbiamo ripresi. Quanto al centro civico in generale, chiediamo al Comune di risolvere i problemi delle infiltrazioni. Ci sono tante macchie all’interno e quando piove molto l’acqua entra all’interno”.

 
Advertisement

Kommentar schreiben

Advertisement
Advertisement
Advertisement