Perfas
Peter Schorn
Advertisement
Advertisement
spettacolo

I volti della cultura

L’iniziativa della neonata associazione Perfas insieme a Fabrik Azzurro. Affisse nelle principali città altoatesine le immagini degli artisti e delle artiste locali.
Von
Bild des Benutzers Elisa Brunelli
Elisa Brunelli07.04.2021
Advertisement

Dopo Merano, Bressanone e Brunico via libera anche nella città di Bolzano all'iniziativa “I volti della cultura”, promossa sul territorio provinciale grazie alla collaborazione di Fabrik Azzurro e dell’associazione Perfas, Performing Artists Association South Tyrol, la società di rappresentanza fondata lo scorso febbraio da diversi artisti e maestranze dello spettacolo della regione, che hanno deciso di unire le proprie forze per rispondere alle difficoltà del settore, particolarmente aggravate dalla situazione pandemica.

Perfas
L'associazione Perfas, attraverso anche la relazione con le istituzioni, vuole aumentare la visibilità degli artisti e delle maestranze dello spettacolo, focalizzando l'attenzione sull'importanza del settore ma anche sui problemi che stanno attraversando.

 

Dal 13 aprile al 6 maggio verrà quindi prevista l’affissione di diversi manifesti sui ponti delle principali città altoatesine (a Bolzano sarà il turno di Ponte Talvera) raffiguranti i volti, i pensieri e le riflessioni delle artiste e degli artisti della regione.

“Abbiamo voluto approvare questo interessante progetto perché si tratta di un simbolo di vita che si manifesterà in contemporanea in diverse città altoatesine - ha detto ieri (6 aprile) il sindaco Renzo Caramaschi nel corso della videoconferenza stampa post-giunta -. Che questo possa essere un altro segnale per la ripresa della normalità”.

 

Die Krise hält an. Mit einem Abo unterstützen Sie unabhängigen und kritischen Journalismus und helfen mit, salto.bz langfristig zu sichern!

Advertisement
Advertisement

Kommentare

Bild des Benutzers Arne Saknussemm
Arne Saknussemm 07.04.2021, 09:31

Non so perchè, ma ho la netta sensazione che questa PERFAS esista principalmente per tutelare gli interessi dei fondatori a loro volta attori o registi, sotto le spoglie di una società di interessi, fornendo una presenza mediatica per autopromuoversi ... entro breve magari addirittura con dei soldi pubblici.
Grande furbata.

Advertisement
Advertisement
Advertisement