Sarta
Pixabay
Advertisement
Advertisement
positive vibes

Il portiere veste Canossa

Le studentesse del Centro Moda di Trento hanno realizzato le nuove divise indossate dagli uscieri del palazzo della Regione.
Advertisement

Il personale di portineria del palazzo della Regione cambia divisa. A realizzare il nuovo capo non è però un sarto qualsiasi bensì le studentesse della classe quarta del Centro Moda Canossa di Trento che hanno seguito il progetto sin dalle fasi iniziali, dalla stesura dei bozzetti alla scelta dei tessuti fino definizione delle schede tecniche necessarie poi per l’acquisto. “L’esperienza con i ragazzi è stata entusiasmante. Hanno dimostrato una impeccabile competenza e voglia di confrontarsi con le regole del mercato” ha detto la vicesegretaria generale della Regione Antonella Chiusole ricordando che una delle giovani protagoniste, Alessia Schiavoni, che ha partecipato all’iniziativa è stata assunta dopo il diploma proprio dall’azienda Guarducci Trento che ha ultimato la produzione delle nuove divise e che ha affermato: “All’interno della scuola progettavamo spesso abiti stravaganti o molto particolari. Disegnare abiti formali per persone di diversa età e corporatura non è stato affatto facile, ma è stata una bellissima sfida che son contenta di aver vinto insieme alle mie compagne”.
Soddisfatto in particolar modo anche il Direttore del Centro Moda Canossa Michele Filippini che ha infine dichiarato: “È stato bello e affascinante realizzare questo progetto con la Regione. Crediamo che le nostre giovani possano apprendere meglio sul campo le capacità che la nostra scuola offre. La sperimentazione- conclude - offre loro quella esperienza che sarà poi utilissima nel mondo del lavoro”. 

Wenn auch Sie positive vibes mit den salto-Lesern teilen möchten, schreiben Sie an desk@salto.bz.

Unterstütze unabhängigen und kritischen Journalismus und hilf mit, salto.bz langfristig zu sichern! Jetzt ein salto.abo holen.

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement