sanremo-2020.jpg
SANREMO 2020
Advertisement
Advertisement
SANREMO E POLEMICHE

Codacons vs Ferragni

Il web e le immagini di minori pubblicate “a scopo commerciale”. L’associazione ha lanciato un sondaggio tra gli iscritti: “Codacons vs Ferragni: tu da che parte stai?”
Community-Beitrag von Tiziana Buono10.01.2020
Bild des Benutzers Tiziana Buono
Advertisement

Sanremo 2020 non è ancora iniziato. Eppure come da tradizione fioccano già le polemiche.

Contro la possibile presenza di Chiara Ferragni, fashion blogger, si è mobilitata la nota associazione di consumatori Codacons.

Motivo? L'influencer, che pubblica su Instagram la foto di suo figlio a scopo commerciale per promuovere marchi e prodotti, viene ritenuta un modello diseducativo in un programma tv destinato al grande pubblico, molto seguito dai giovani.

Il Codacons ha allora chiamato all'appello i suoi iscritti e ha chiesto loro di prendere posizione col sondaggio "Codacons vs Ferragni: tu da che parte stai?". I dettagli su come partecipare si trovano su questo link.

Il tema è delicato: la pubblicazione di immagini di minori su internet, contro la quale il Codacons è in prima linea.

Al riguardo l'associazione ricorda in particolare l'art. 8 delle Regole di Pechino "Tutela della vita privata" che promuove il rispetto del giovane alla vita privata a tutti i livelli e la tutela da pubblicità inutile e denigratoria e l'articolo 16 della Convenzione di New York del 20 novembre 1989 che sancisce la non assoggettabilità del fanciullo ad interferenze arbitrarie nella sua vita privata, nella famiglia e nel domicilio, nella sua corrispondenza e ad affronti illegali al suo onore ed alla sua reputazione. 

Tra repliche dell'imprenditrice, controrepliche dell'associazione e commenti di cittadini sui social network il dibattito continua ...

Non rimane quindi altro da fare che esprimere il proprio parere e votare numerosi!

Advertisement
Advertisement

Kommentar schreiben

Kommentare

Bild des Benutzers Mensch Ärgerdichnicht
Mensch Ärgerdichnicht 14.01.2020, 19:48

Tralasciando il fatto che il Festival di San Remo ha più meno la rilevanza di miss Italia e dunque l'italiano medio per fortuna se ne infischia, sarebbe più utile una petizione per chiudere definitivamente il Codacons, che ormai si aggrappa a qualsiasi non notizia con il sol scopo di apparire su social e testate giornalistiche.

Advertisement
Advertisement
Advertisement