Advertisement
L'evento

Glorenza, star per un giorno

La città sarà il simbolo del patrimonio da valorizzare in Alto Adige nella Giornata Nazionale dei Beni Comuni. Il sindaco Frank: “Una gemma, ma abbiamo le nostre grane”.
Advertisement

Non un monumento ma un piccolo centro urbano: Italia Nostra, l’associazione di salvaguardia dei beni culturali, artistici e naturali, ha scelto Glorenza - il più piccolo comune dell’Alto Adige, già inserito tra i borghi più belli d'Italia - come esempio per la Giornata Nazionale dei Beni Comuni. Giunta appena alla sua seconda edizione la manifestazione prevede iniziative in tutta Italia che coinvolgeranno direttamente i cittadini per sensibilizzarli sull’importanza di tutelare il nostro patrimonio culturale e paesaggistico minore.

Un gruppo di Italia Nostra visiterà la città (che è anche sede dell'ufficio del Parco dello Stelvio), utilizzando la ferrovia provinciale in corso di elettrificazione. Destinazione turistica importante, con 250.000 visitatori all'anno, Glorenza è una città ben conservata e restaurata oltre a essere una comunità con un ottimo equilibrio ambientale e turistico, nonché un simbolo di antiche civiltà europee che vivono in pace nei loro confini naturali, osservano i membri di Italia Nostra.

“Eppure - sottolineano - anche qui, i problemi non mancano, a cominciare dalla sua collocazione geografica, una valle chiusa, al centro del sistema alpino centro-orientale, tra Lombardia (Passo Stelvio), Svizzera (Tubre-Passo del Forno) e Austria (Passo Resia), a quasi 1.000 m slm, ai margini dell'immensa zona naturalistica del Parco dello Stelvio e del Parco nazionale dell'Engadina nel Canton Grigioni svizzero”.

 

Frank, Alois

Il sindaco di Glorenza Alois Frank

 

Motivo ulteriore di interesse per questa zona sono i progetti, ancora in fase di discussione pubblica e di elaborazione, per un collegamento ferroviario con la Svizzera e la Valtellina (Bormio). Una curiosità: il 16 giugno passerà da Glorenza la grande maratona (Stelvio Marathon), da Prato a Passo Stelvio, 2.757m, il secondo passo più alto d’Europa.

“Glorenza è davvero una gemma”, ha detto il sindaco Alois Frank non trascurando di mettere in luce, tuttavia, alcune criticità:  “È un problema serio far accettare il Parco Nazionale dello Stelvio alla popolazione, ma una volta raggiunto l’obiettivo si rafforzerà la funzione e il potere del parco stesso. Quanto poi ai progetti di un collegamento ferroviario con l’Italia e la Svizzera - ha concluso Frank - sarebbe certamente vantaggioso per l'economia, ma se ne parlerà chissà quando e forse mai”.

 

 

Advertisement
Advertisement