Advertisement
Teatro

La bastarda di Istanbul

Lo spettacolo racconta un'affascinante saga familiare multietnica...
Advertisement

Lo spettacolo racconta un’affascinante saga familiare multietnica, popolata da meravigliosi personaggi femminili, da storie brucianti e da segreti indicibili che legano Istanbul all’America e la Turchia all’Armenia. La giovane Asya è una bastarda. Nessuno nella sua casa di Istanbul - un gineceo popolato di mamma, zie e nonne - le sa dire o le vuol dire chi è suo padre. L’unico uomo di casa, lo zio Mustafà è da tempo emigrato in America. Rose è una donna americana sposata a un immigrato armeno discendente da una famiglia scampata all’eccidio del 1915. Una famiglia talmente invadente che Rose, pur avendo una figlia, divorzia e si risposa, per ripicca, con un turco: Mustafà. Qualche tempo dopo, Armanoush, la figlia di Rose, decide di andare di nascosto a Istanbul, presso la famiglia del patrigno, per ritrovare le proprie radici armene. Frequentando la cugina Asya, la sua famiglia e i suoi amici, si accorge di non odiare affatto i turchi. Un segreto lega la Turchia all’Armenia, i turchi agli armeni, Asya ad Armanoush. Un segreto che forse non verrà svelato. Un segreto che ha l’aspetto di un’antica spilla di rubini a forma di melograno.

dall'omonimo romanzo di: Elif Shafak
riduzione e regia di: Angelo Savelli
con: Serra Yilmaz, Valentina Chico, Riccardo Naldini, Monica Bauco , Marcella Ermini, Fiorella Sciarretta, Diletta Oculisti, Elisa Vitiello
video-scenografie di: Giuseppe Ragazzini
costumi: Serena Sarti
luci: Alfredo Piras
elementi scenici: Tuttascena
assistente alla regia: Edoardo Zucchetti

Bolzano, Teatro Cristallo
mar 13.03.2018, ore 21.00

Advertisement

Bitte melden Sie sich an, um Kommentare zu verfassen.

Advertisement