Arno Kompatscher
ASP/Fabio Brucculeri
Advertisement
Advertisement
L'ordinanza

Shopping con il Green Pass

Dalle poste all’estetista passando per gli istituti penitenziari: la nuova ordinanza di Kompatscher allarga i settori in cui verrà richiesta la certificazione anti Covid.
Advertisement

È la terza ordinanza del 2022 quella firmata ieri sera (13 gennaio) dal presidente della Provincia, Arno Kompatscher in materia di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Con le nuove disposizioni si recepisce il decreto legislativo 7 gennaio 2022, n. 1, aggiungendo però una serie di precisazioni.

Dal 20 gennaio sarà obbligatorio mostrare  il Green Pass 3G (vaccinato, guarito o testato) per l'accesso ai servizi alla persona (come parrucchieri ed estetiste) e per i colloqui in presenza con persone detenute ed internate all’interno degli istituti penitenziari per adulti e minori.
Dal 1° febbraio la stessa formula verrà applicata anche per accedere agli uffici pubblici, ai servizi postali, bancari e finanziari e persino alle attività commerciali salvo che per il soddisfacimento delle esigenze essenziali e primarie della persona, i cui criteri sono ancora però in fase di definizione.
.

parrucchiere
La nuova ordinanza: Dal 20 gennaio sarà obbligatorio mostrare il Green pass 3G (vaccinato, guarito o testato) per l'accesso ai servizi alla persona


Con questa ordinanza verrà inoltre recepita la normativa statale che obbligherà i dipendenti del settore pubblico e privato, che abbiano compiuto i 50 anni o che raggiungeranno la maggiore età nel periodo compreso tra il 15 febbraio e il 15 giugno 2022, a  presentare il certificato 2G (vaccinato o guarito) per accedere al posto di lavoro. Lo stesso regolamento verrà applicato anche a coloro che, in tali luoghi, lavorano in base a contratti esterni, completano la formazione o svolgono attività di volontariato.

Per quanto riguarda il mondo dell’istruzione, si applica a effetto immediato l’obbligo di certificazione verde rafforzata agli studenti e alle studentesse maggiori di 12 anni che partecipano in orario scolastico a spettacoli in teatri o cinema. La normativa 2G verrà inoltre richiesta per la partecipazione ad eventi formativi e corsi che si svolgono in presenza.

Vengono esentate dall’obbligo di certificazione le persone che usufruiscono dell’assistenza individuale nei centri giovanili e del servizio di streetwork, negli interventi di necessità ed urgenza

Si ricorda infine che dal 10 gennaio 2022 fino al 10 febbraio 2022 vige l'obbligo per gli alunni e le alunne dai 12 anni in su che usufruiscono dei mezzi pubblici di esibire il Green Pass semplice per recarsi dal luogo di residenza alla scuola e viceversa.

Advertisement
Advertisement

Kommentare

Bild des Benutzers Paesano Laivesotto
Paesano Laivesotto 14.01.2022, 18:51

Considerando che le norme di Legge provinciali hanno forza primaria al pari della Legge nazionale e vista oramai la consuetudine di intraprendere la "via altoatesina" sulle scelte per la popolazione sudtirolese di madrelingua italiana e tedesca in ambito sanitario (se così si può dire), questo determinerà delle responsabilità chiare in capo alla Giunta Provinciale e Consiglio Provinciale (su quest'ultimo risponde chi ha votato a favore) quando cadrà tutta questa farsa.

Advertisement
Advertisement
Advertisement