Advertisement
Il riconoscimento

La Spagna premia Messner

Assegnato al re degli Ottomila e all’alpinista polacco Krystof Welicki il Premio Principessa delle Asturie per lo Sport. Nel 2017 andò agli All blacks.
Advertisement

Oviedo, capitale del Principato delle Asturie e città spagnola preferita di Woody Allen che al regista newyorkese ha anche dedicato una scultura, ha premiato oggi (16 maggio) un altro genere di artista, in questo caso delle cime, Reinhold Messner. Il celebre alpinista sudtirolese porta infatti a casa il Premio Principessa delle Asturie per lo Sport edizione 2018 vinto insieme al collega polacco Krystof Welicki. Messner, scrivono i media spagnoli, è il primo uomo ad avere conquistato le 14 vette più alte del mondo, Welicki il quinto uomo a salire tutti i 14 ottomila e il primo a raggiungere l’Everest, Lhotse e Kangchenjunga in inverno.

Il prestigioso Premio Principessa delle Asturie è stato istituito nel 1981 per volontà della Fundación Príncipe de Asturias e assegnato ogni anno a personalità o istituzioni di tutto il mondo che si sono distinte per l’impegno scientifico, tecnologico, culturale, sociale e sportivo. La cerimonia di premiazione è presieduta dai principi delle Asturie, Filippo VI di Borbone e Grecia e Letizia Ortiz Rocasolano, e prevede la consegna ai vincitori di una scultura di Jean Miró e un assegno di cinquantamila euro. Tra i premiati in passato il già citato Woody Allen, Vittorio Gassman, Bob Dylan, Martin Scorsese (per le arti); i lavoratori della centrale nucleare di Fukushima (per la concordia); Philip Roth (per la letteratura) e gli All blacks, la nazionale di rugby neozelandese, premiata, per lo sport, nel 2017.

Advertisement
Advertisement