Advertisement
Accesso libero

L'Alto Adige 3D su Wikipedia

Sull'enciclopedia libera 608 foto in alta qualità rilasciate con licenza libera. Cristian Cenci (InFormAzioni): "Positivo che le istituzioni credano nell'open source".
Advertisement

Scaricare e riutilizzare liberamente 608 fotografie in alta risoluzione del Sudtirolo, ed esplorare a 360° i paesaggi che le nostre montagne ci sanno regalare: tutto questo semplicemente collegandosi a Wikipedia. Capofila del progetto che ha portato alla creazione del portale Südtirol 3D, la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, che si è avvalsa della collaborazione di diverse realtà pubbliche e private del territorio altoatesino, a partire dal coordinamento di IDM Alto Adige fino ad arrivare a “3D Pixel” e “Spherea3D” per la realizzazione delle immagini a 360°. Ma la grande novità è il rilascio dei contenuti in open content cioè distribuiti con licenze che ne consentono il libero riutilizzo – grazie al caricamento su Wikimedia Commons, l’archivio multimediale di Wikipedia, svolto nel mese di ottobre dall’associazione InFormAzioni.

Le immagini aree con paesaggi innevati, oppure quelle di luoghi completamente privi di presenza umana, del 'Sudtirolo selvaggio', sono magnifiche” spiega a Salto.bz Cristian Cenci di “InFormAzioni”, l'associazione culturale nata a gennaio e con sede a Busto Arsizio che promuove progetti Wikimedia in Piemonte, Lombardia e Trentino-Alto Adige. “A fine settembre mi ha contattato IDM, nella persona di Patrick Ohnewein, per proporci il progetto. Il caricamento ha richiesto appena una settimana, a metà ottobre”. Ma perché è così importante rendere accessibile su Wikipedia, con licenza Creative Commons, un archivio fotografico del nostro territorio? “È importante per due ordini di motivi – spiega Cenci – Il primo è legato al riutilizzo dei contenuti, che sono stati autorizzati con licenze libere. Quindi non solo serviranno per illustrare Wikipedia (il 6° sito più visitato al mondo) ma potranno essere riutilizzate da chiunque, anche a scopo commerciale. Si pensi ad esempio all'ambito turistico. L'altro livello è più politico, perché in questi tempi (leggasi "nuova direttiva europea sul copyright") è positivo che un'amministrazione pubblica rilasci materiale di qualità con licenze libere e dimostri di credere nell'open source”.

46803640_10156821432479110_907973416567439360_n.jpg
Licenza CC0/suedtirol3d.it

D’ora in poi questi panorami potranno essere utilizzati per illustrare le voci di qualsiasi edizione linguistica di Wikipedia, ma non solo: i file sono disponibili al download da parte di chiunque e riutilizzabili liberamente per qualsiasi scopo (anche commerciale) nel rispetto delle licenze libere Creative Commons. Si può scegliere se esplorare i paesaggi del territorio realizzati da 3D Pixel o le immagini aeree riprese con l’aiuto dei droni da parte di Spherea3D. Un secondo livello di ricerca permette di scegliere i territori di proprio interesse: Aldein/Aldino, Bletterbach, estate e inverno a Carezza, dintorni di Merano, Pustertal/Val Pusteria, Schnalstal/Val Senales, consorzio sciistico di Sellaronda, Vinschgau/Val Venosta, dintorni di Bolzano, Dolomiti, Eisacktal/Valle Isarco, i territori della Bassa Atesina. Cliccando sulla singola immagine è possibile visualizzarla in 2D per poi scaricarla oppure, cliccando sul comando “View in 360° panoramic viewer”, esplorarli a 360° grazie a un tool creato dai volontari del movimento Wikimedia.

Il contributo di IDM & Sparkasse

Capofila del progetto, come ricordato da Cenci, sono due istituzioni sudtirolesi di primo piano. Patrick Ohnewein, responsabile “Ecosystem ICT & Automation” di IDM Alto Adige, sottolinea l’importanza di promuovere l'innovazione sul territorio e la condivisione di conoscenza attraverso “un'infrastruttura digitale nata dalla collaborazione tra la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano e la community internazionale di Wikipedia. Per questo siamo fieri di aver messo in contatto tra loro gli attori locali e Wikipedia”. Secondo il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano Konrad Bergmeister, grazie all’ampio database di immagini 3D e fotografie aeree caricate sui progetti Wikimedia “il nostro territorio verrà promosso all’interno dell’enciclopedia libera con materiale fotografico di alta qualità. L’interesse di Wikipedia conferma indirettamente che il progetto avviato nel 2009 è stato un investimento lungimirante e sostenibile”.

Advertisement

Verknüpfte Artikel

Bitte melden Sie sich an, um Kommentare zu verfassen.

Advertisement

Meistkommentiert

Mach mit!

Registrieren oder Anmelden