wp_20151122_10_35_04_pro.jpg
giorgio santoriello
Advertisement
Advertisement
Business o salute

Polistirolo amico probabile cancerogeno

Il "polistirolo" che fa male ma in edilizia ed alimentari è amico di ambiente e business, intanto la IARC lo ha inserito tra i probabili cancerogeni
Community-Beitrag von giorgio santoriello20.01.2019
Bild des Benutzers giorgio santoriello
Advertisement
Advertisement

Appare come il normale polistirolo ma si chiama in gergo EPS, polistirene espanso. Si usa massicciamente per i rivestimenti esterni degli edifici ad alto risparmio energetico ma la IARC ha inserito il polistirene nella categoria 2A, ossia probabile cancerogeno e sicuro genotossico. Il polistirene espanso EPS,  materiale probabile cancerogeno, genotossico, ad elevato impatto ambientale sia in fase produttiva che in fase di smaltimento negli Stati Uniti subisce divieti vincolanti nell’utilizzo edile dal 2014. Purtroppo ad uso alimentare non gode ancora di specifiche restrizioni ed analisi del rischio. Abbiamo chiesto come onlus Cova Contro ad un paio di operatori attivi nel settore sia dell'edilizia eco-compatibile che del confezionamento alimentare, cosa ne pensassero di questa classificazione IARC e se vi fossero studi tossicologici specifici avviati su impulso dei risultati di quest'ultima, o quali siano state le precauzioni prese dopo il parere della IARC ma ufficialmente non abbiamo ricevuto risposta da nessuno di loro, se non una generica rassicurazione costi-benefici sull'utilizzo del polistirene unitamente a presunte, ma non verificabili, pressioni lobbistiche che secondo un noto operatore altoatesino della edilizia green, sarebbero volte a penalizzare materiali europei a favore di materiali americani. La certezza è che nell'economia reale lo styrene continua ad essere usato sia in ambito alimentare che edile e quindi i pareri della IARC a cosa servono se vengono ignorati?

wp_20151122_10_35_04_pro.jpg
Advertisement

Kommentar schreiben

Kommentare

Bild des Benutzers G. Andreis
G. Andreis 21.01.2019, 10:14

Mah.
Veramente sul sito IARC https://monographs.iarc.fr/list-of-classifications-volumes/ aggiornato a novembre 2018 il polistirene risulta in gruppo 3 (not classifiable as to its carcinogenicity).
Forse l'autore si confonde con l'ossido di stirene appunto in gruppo 2A (probable carcinogens) ma che è un'altra sostanza?

Bild des Benutzers giorgio santoriello
giorgio santoriello 22.01.2019, 08:59

Se scrive Styrene nel motore di ricerca da lei linkato troverà styrene ed ossido di styrene in 2a...giusto? Bene seconda domanda: queste due sostanze 2A sono presenti o no nel polistirene espanso ?

Bild des Benutzers G. Andreis
G. Andreis 22.01.2019, 09:50

Mi scusi, pensavo di farle un piacere segnalandole un errore e fornendo l'informazione completa e corretta.
Infatti se scrive polystirene cosa esce fuori? Indovini un po'...gruppo 3. E se il polistirene è classificato separatamente dallo IARC un motivo ci sarà (lo chieda pure a loro!)
Comunque: lo stirene è il reagente per la produzione del polistirene per polimerizzazione, non è "contenuto" nel polistirene (e peraltro è proprio diverso, è un liquido colloso scuro).

Bild des Benutzers giorgio santoriello
giorgio santoriello 23.01.2019, 22:13

desumo che i link all'articolo siano invisibili, quindi negli USA alcune nazioni hanno bandito il prodotto sbagliato ?!...glielo riporto qui magari è più chiaro http://analizebasilicata.altervista.org/blog/il-polistirolo-che-fa-male-... legga pure tutti i link e gli allegati sotto mi dispiace ma gli studi citati non si basano su scale cromatiche o merceologiche tipo " liquido colloso scuro " e mi pare di non avere neanche la tracotanza di sottolineare gli errori altrui

Bild des Benutzers G. Andreis
G. Andreis 23.01.2019, 23:54

Non cambi discorso, non attacca. Lei ha scritto esplicitamente che il polistirene è in classe 2A secondo lo IARC (con quel che ne consegue) e io le ho fatto notare che non è vero perché è in classe 3. Punto.
Tracotanza? Veramente pensavo di farle un favore segnalando un errore ma dall'ultima risposta temo di aver inquadrato il tipo. Comunque va bene così. Eventualmente può scrivere allo IARC di variare cancer potency al polistirene, spedendo i link di cui sopra; poi ci faccia sapere.

Bild des Benutzers giorgio santoriello
giorgio santoriello 24.01.2019, 16:20

al di là del profilo nuovo senza foto fatto su misura per screditare il contenuto dell'articolo, ri-evidenzio l'ovvio: qui la notizia semplice semplice https://chemicalwatch.com/66688/iarc-says-plastics-component-styrene-is-... ma a differenza del database IARC forse meglio comprensibile . Mi piacerebbe sapere per chi lavora ed in quale settore...

Bild des Benutzers G. Andreis
G. Andreis 25.01.2019, 09:58

Wow, siamo già alla schedatura! Non vendo polistirene, per quello che può contare. Ma rilegga bene: non ho screditato nessuno, ho solo fact checking (si usa ancora?) verificando la fonte da LEI citata nell'articolo. Se a lei questo dà fastidio non so cosa farci. Per me la questione si chiude qui, non ho interesse a continuare.

Bild des Benutzers Mensch Ärgerdichnicht
Mensch Ärgerdichnicht 25.01.2019, 11:09

Caro Signor Santoriello,
non me ne abbia, ma sta facendo una bruttissima figura con le sue esternazioni. Possibile che non si possa affrontare un semplice commento con serenità ed educazione su un livello tecnico?
Io da parte mia non sono un chimico e dunque chiedo: da un composto di due sostanze si devono temere sempre e comunque gli effetti che causa uno dei due componenti da solo? Dai miei rudimenti di fisica e chimica del liceo non mi pare che le cose vadano così.

Bild des Benutzers giorgio santoriello
giorgio santoriello 25.01.2019, 13:05

La serenità ed il rispetto li ha tolti il primo profilo fittizio che ignora volutamente il contenuto e le fonti dell'articolo...in merito alla sua domanda finale trova ampia letteratura in rete in materia di effetto sinergico o cumulativo, interazioni tra inquinanti ed anche a fronte di mutate condizioni fisico-ambientali. Purtroppo le legislazioni attuali ignorano completamente l'apporto cumulativo e contemporaneo. Vede, con gente educata si risponde educatamente rispedisco al mittente giudizi morali sui miei atteggiamenti sperando prima o poi di interagire con persone vere e con profili personali chiaramente identificabili, si chiama trasparenza e lealtà

Advertisement
Advertisement
Advertisement