Mestruazioni, tampon tax
islaberlin.com
Advertisement
Advertisement
Mestruazioni

“L’importante è aprire le strade”

Il comune di Bolzano si assumerà un pezzetto di Tampon tax, il Consiglio provinciale approva la mozione che mette a disposizione assorbenti nelle scuole medie provinciali
Von
Bild des Benutzers Elisa Brunelli
Elisa Brunelli03.07.2021
Advertisement
Salto Plus

Liebe/r Leser/in,

dieser Artikel befindet sich im salto.archiv!

Abonniere salto.bz und erhalte den vollen Zugang auf etablierten kritischen Journalismus.

Wir arbeiten hart für eine informierte Gesellschaft und müssen diese Leistung finanziell stemmen. Unsere redaktionellen Inhalte wollen wir noch mehr wertschätzen und führen einen neuen Salto-Standard ein.

Redaktionelle Artikel wandern einen Monat nach Veröffentlichung ins salto.archiv. Seit 1.1.2019 ist das Archiv nur mehr unseren Abonnenten zugänglich.

Wir hoffen auf dein Verständnis
Salto.bz

Abo holen

Bereits abonniert? Einfach einloggen!

Advertisement

Weitere Artikel zum Thema...

Landtagssitzung Mai 2020
G.News
Menstruation
Monika Kozub on Unsplash
periodenarmut

Teueres Tabu

Il ciclo non è un lusso
Feministisches Infocafè femminista Merano
Advertisement

Kommentare

Bild des Benutzers Bottani Giorgia
Bottani Giorgia 13.07.2021, 08:45

Bene che nella provincia di Bolzano si mettano a disposizione gratuitamente prodotti mestruali nelle scuole medie: a patto però che si creino parallelamente dei seri progetti di educazione sessuale per abbattere lo stigma culturale che ancora grava sulle mestruazioni e che si arrivi a tassare i prodotti mestruali come beni di prima necessità, o detassarli completamente, come avviene già in molti paesi del mondo come Kenya (prima nazione al mondo a applicare la tampon tax 0%), Nigeria, Libano, Giamaica, Nicaragua, Irlanda, Canada e alcuni Stati USA.
In Italia gli assorbenti sono considerati beni di lusso e tassati al 22%. I rasoi da barba sono considerati beni di prima necessità e tassati al 4%: ergo, se anche gli uomini avessero le mestruazioni, noi donne pagheremmo il 4%.
Se non si agisce parallelamente sul fronte dell’educazione e su quello dell’abbattimento di una assurda discriminazione fiscale di genere alle ragazze verrà passato il messaggio: le mestruazioni sono ok, ma devi pagare gli assorbenti come beni di lusso. Perché? Beh, perché sei donna. Radersi la barba è necessario, tamponare il flusso mestruale no.

Advertisement
Advertisement
Advertisement