PGTU Bolzano ASV Bozen
Comune di Bolzano
Advertisement
Advertisement
Burocrazia

"PGTU" Bolzano, chi ci capisce qualcosa?

Un (fantomatico?) documento allegato alla gara del parcheggio di piazza Vittoria e non pochi dubbi.
Un contributo della community di Michele De Luca01.11.2022
Ritratto di Michele De Luca
Advertisement

Del PGTU dedicato al parcheggio di piazza Vittoria ne avevo scritto addirittura a fine gennaio 2021 perché dà una visione del traffico urbano a dir poco terrificante, con buona pace di PUMS e tutte le idee di riduzione del traffico. Adesso, a gara andata deserta, la domanda si dovrebbe porre? Ma cos’è il PGTU e quale valenza ha?

A fare una breve ricerca, se ne trova menzione nella delibera n. 406 del 21.7.2021 (la data non viene citata a caso…) della Giunta Comunale bolzanina relativa alla “nuova adozione del PUMS”. Si legge, infatti: "... il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile definisce i principi e le strategie generali di riorganizzazione dell’accessibilità motorizzata nella città e verso la città, compresa da gestione della sosta, la cui attuazione e implementazione progettuale sarà demandata al Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU), che sarà uno dei piani attuativi dello scenario del PUMS e che ulteriori piani attuativi sono il Piano del trasporto pubblico urbano da condividere con la Provincia nel quadro dell’attuazione della rete principale ecocompatibile provinciale e il Biciplan..."

Quindi un documento, il PGTU, ancora da discutere, approvare e applicare.

Nel documento stesso allegato alla gara, infatti, non vi è indicato nulla in merito ad una sua approvazione, né se è uno stralcio di un documento complessivo.

Un accenno indiretto se ne trova nella delibera provinciale n. 1126 del 17.12.2019 in cui si legge a pagina 58 che È di tutta evidenza che la logica del profitto mal si adatta a situazioni congestionate e complesse come quelle di Bolzano e Merano, cui si sta cercando di porre rimedio nel primo caso con un PUMS e nel secondo con un PGTU, o ancora introducendo il metrobus nell’Oltradige, ovvero con misure che presuppongono, nella delicata fase di implementazione, la piena e incondizionata collaborazione del gestore dei servizi di TPL presente sul territorio.”

Si comprende che il PGTU, come si può constatare dalla pagina web del comune meranese, è un documento che va approvato da parte del Consiglio Comunale.

Quando fu allegato il documento PGTU relativo a piazza della Vittoria? Il 29 dicembre 2020 (gara di ammissione) e anche alla gara vera e propria pubblicata il 24 giugno 2022, quella andata deserta. Gara davvero discutibile (il parcheggio avrebbe dovuto essere costruito direttamente dal Comune che ha estromesso le cooperative per una questione normativa di cui, però, non si trova riscontro nella delibera che ha dato il via libera alla gara per la possibile "gallina dalle uova d’oro” a favore dei privati) ma sarebbe un tema a parte.

PGTU? Meglio... glissare elegantemente?

Di recente ho posto in qualche discussione su FB tale tema ma quello che ho rilevato, appena cito il fantomatico PGTU, o si glissa o non si risponde proprio. Sembra esserci un certo imbarazzo, che parrebbe riguardare trasversalmente sia maggioranza che opposizione, forse perché il PGTU di Bolzano finora… non esiste? E nessuno s’è mai accorto che uno “stralcio” di un documento mai approvato ufficialmente è stato inserito in un bando di gara da una trentina e passa di milioni di Euro?

Saranno (forse) quisquilie, ma qualcosa, almeno dal punto di vista cronologico e (forse) formale pare non tornare.

Chissà se se n’è mai discusso in aula in piazza Municipio o se ciò è mai stato oggetto di interrogazioni ma, in quest’ultimo caso, non è dato di saperlo visto che, a.d. 2022, queste non sono tuttora disponibili online a differenza, ad esempio del Consiglio Provinciale altoatesino (addirittura dalla legislatura 1993-98) e del Consiglio regionale (dal 2008).

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement