Arno Kompatscher
upi
Advertisement
Advertisement
Il messaggio

“No ai nazionalismi”

Nessun esplicito riferimento alla Lega ma il concetto espresso dal presidente Kompatscher non lascia spazio ai dubbi. Oggi i primi colloqui per la formazione della giunta
Advertisement
Advertisement

Caro lettore, cara lettrice,

quanto è importante per voi un giornalismo indipendente?

Questo articolo si trova nell’archivio di salto.bz, ed è accessibile esclusivamente ad abbonati e sostenitori.
Se deciderete di sostenere salto.bz potrete ricevere più di 5 anni di giornalismo critico!
Non siete ancora in possesso di alcun abbonamento?

Già a partire da un mini-abbonamento di 12 Euro per un anno potrete avere accesso a tutti gli articoli su salto.bz. Scegliete adesso il vostro abbonamento!

Naturalmente saremo felici anche di un contributo più generoso. Le vostre donazioni ci permettono infatti di poter rimanere indipendenti e di sostenere i costi correnti e gli investimenti per il futuro.

Abbonatevi ora!

Se invece avete già sottoscritto un abbonamento a salto.bz ma non disponete di alcun accesso, scriveteci semplicemente a info@salto.bz

Gli articoli redazionali pubblicati su salto.bz e online da più di 6 mesi, sono visibili solo a pagamento. Grazie per il vostro interesse ed il vostro sostegno.

Siete già abbonati a salto.bz? Scriveteci a info@salto.bz

Advertisement

Aggiungi un commento

Ritratto di kurt duschek
kurt duschek 3 Novembre, 2018 - 11:10

....kluge Worte, jetzt sollte man danach auch handeln!

Ritratto di Ralph Kunze
Ralph Kunze 3 Novembre, 2018 - 11:39

Herr Kompatscher: nehmen sie doch das Team Köllensperger und den notwendigen ital. Landesrat berufen sie von extern. Problem gelöst. Die Grünen sind ein absolutes no go, da hat Durnwalder zu100% recht

Ritratto di Mensch Ärgerdichnicht
Mensch Ärgerdichnicht 3 Novembre, 2018 - 11:57

und wie erklärt man das den italienischen Mitbürgern unseres Landes?

Ritratto di Manfred Klotz
Manfred Klotz 4 Novembre, 2018 - 08:21

Sie sprechen das Grundproblem an. Bei aller Abneigung, die ich für den Stil von Salvini und einen Großteil seines Gedankenguts hege, sage ich auch dass hieß die italienischen Mitbürger vor den Kopf zu stoßen, wenn jene Partei, von der sie sich mehrheitlich vertreten fühlen, ausgebootet wird.
Da ist ein diplomatisches Kunststück gefragt.

Advertisement
Advertisement
Advertisement