Inserzione
Mobilità

Doppio sciopero

Il primo riguarda Trenitalia ed è previsto per domani, mercoledì 6 dicembre, l’altro è quello del personale SAD che si astiene dal lavoro giovedì 7 dicembre.
Inserzione

Domani, mercoledì 6 dicembre, capi treno e macchinisti di Trenitalia incrociano le braccia per 8 ore. Lo sciopero è stato indetto dalle organizzazioni sindacali del Trentino e dell’Alto Adige (Cgil Cisl, Uil, Ugl, Orsa e Fast) ed è stato confermato anche dai rappresentanti dei lavoratori in azienda. L’astensione dal lavoro è prevista dalle 9 alle 17 e riguarderà tutti i treni di Trenitalia circolanti in regione fino a Verona e Bassano. Sono esclusi dallo sciopero i treni Eurocity da e per Monaco, le Frecce da e per Roma e i treni regionali di Sad e Trentino Trasporti.

Motivo dello sciopero, proclamato a novembre, le condizioni di insicurezza del personale, “le aggressioni fisiche e verbali sui treni che continuano in modo incessante” e contro le quali istituzioni e Trenitalia non hanno evidentemente messo in campo provvedimenti immediati, come invece ci si aspettava, affermano i sindacati. Fra le richieste c’è anche quella di avere una postazione definitiva per una squadra antiaggressione e l’introduzione di correttivi nelle norme per far in modo che non vi sia abuso dei biglietti gratuiti, ad esempio prevedendone il ritiro e maggiori controlli dagli enti che le emettono. 

Altro sciopero, stavolta di 24 ore, è quello del personale SAD, indetto per giovedì 7 dicembre dalle sigle sindacali FILT/CGIL, FIT/CISL, UILTRASPORTI, ASGB, Or.S.A. Ferrovie e USB (Qui tutti i dettagli). 

 

Inserzione
Inserzione