Suedtirolfoto.com / Helmuth Rier

Advertisement
Advertisement
Risparmio

La “giungla” dei conti correnti

In un'indagine del Ctcu un confronto tra le mille offerte delle banche. Guerriero: “Manca la trasparenza nelle offerte”.
Advertisement
Advertisement

Caro lettore, cara lettrice,

quanto è importante per voi un giornalismo indipendente?

Questo articolo si trova nell’archivio di salto.bz, ed è accessibile esclusivamente ad abbonati e sostenitori.
Se deciderete di sostenere salto.bz potrete ricevere più di 5 anni di giornalismo critico!
Non siete ancora in possesso di alcun abbonamento?

Già a partire da un mini-abbonamento di 12 Euro per un anno potrete avere accesso a tutti gli articoli su salto.bz. Scegliete adesso il vostro abbonamento!

Naturalmente saremo felici anche di un contributo più generoso. Le vostre donazioni ci permettono infatti di poter rimanere indipendenti e di sostenere i costi correnti e gli investimenti per il futuro.

Abbonatevi ora!

Se invece avete già sottoscritto un abbonamento a salto.bz ma non disponete di alcun accesso, scriveteci semplicemente a info@salto.bz

Gli articoli redazionali pubblicati su salto.bz e online da più di 6 mesi, sono visibili solo a pagamento. Grazie per il vostro interesse ed il vostro sostegno.

Siete già abbonati a salto.bz? Scriveteci a info@salto.bz

Advertisement

Weitere Artikel zum Thema...


Suedtirolfoto.com / Othmar Seehauser

Aggiungi un commento

Ritratto di Sebastian Felderer
Sebastian Felderer 21 Maggio, 2013 - 13:05
Apprezzo moltissimo l'articolo sui conti correnti bancari. Ho criticato peró gia l'altro articolo sui c/c gratuiti ai pensionati ed ho commentato la vicinanza SVP della Tutela Consumatori. Da ex bancario mi sento anche nel mio mestiere e non tutti gli argomenti mi convincono facilmente. È il lavoro della Tutela Consumatori, avvertire la gente di certi pericoli o malcostumi e fin lí tutto bene. Quello che mi convince meno é l'intensitá dell' attenzione, che viene dato a certe problematiche ed ad altre meno. Una lotta contro le perdite nella truffa Cirio ha avuto poco sostegno e trasparenza presso la T.C. e lí i danni sono andati nelle migliaia di euro. Per un conto corrente al massimo sono in pericolo qualche cento euro di spese, se richeste senza ragione o in maniera esagerata. Per le perdite ancora neanche definite del fondo immobilare della Cassa di Risparmio viene fatta causa, perché si sono fatti vivi certi pezzi importanti fra le vittime. È un atteggiamento, che fa male a chi ha vissuto la causa Cirio, anche se sono passati dieci anni. Ma prima che non venga dato almeno una vigola di notizia di qualsiasi genere sullo sviluppo di una truffa quasi impossibile, e questo vale per la Banca Popolare, per altre banche coinvolte, per Rispoli & Co. ed anche purtoppo per la Tutela dei Consumatori, una facenda non é dimenticata e tantomeno risolta. Lasciamo perdere allora qualche puntino sulla "i", finché non abbiamo risolto la frase completamente storta!
Ritratto di marco armani
marco armani 22 Maggio, 2013 - 17:09
Gentile Sebastian, grazie per il suo intervento e per i temi che pone. Se non ha nulla in contrario la contatterò per scambiare qualche opinione che chissà, potrebbe anche diventare un articolo. La saluto cordialmente.
Advertisement
Advertisement
Advertisement