Suedtirolfoto.com/Othmar Seehauser

Advertisement
Advertisement
Mobilità

Aeroporto, l’Alto Adige è diviso a metà

L’indagine della Camera di Commercio: il 52% è contrario al piano di sviluppo. L’11% è indeciso o non risponde. I giovani e gli anziani sono i più favorevoli allo scalo.
Di
Ritratto di Sarah Franzosini
Sarah Franzosini25.03.2016
Advertisement
Salto Plus

Liebe/r Leser/in,

dieser Artikel befindet sich im salto.archiv!

Abonniere salto.bz und erhalte den vollen Zugang auf etablierten kritischen Journalismus.

Wir arbeiten hart für eine informierte Gesellschaft und müssen diese Leistung finanziell stemmen. Unsere redaktionellen Inhalte wollen wir noch mehr wertschätzen und führen einen neuen Salto-Standard ein.

Redaktionelle Artikel wandern einen Monat nach Veröffentlichung ins salto.archiv. Seit 1.1.2019 ist das Archiv nur mehr unseren Abonnenten zugänglich.

Wir hoffen auf dein Verständnis
Salto.bz

Abo holen

Bereits abonniert? Einfach einloggen!

Ogni abbonamento è un sostegno a un giornalismo indipendente e critico e un aiuto per garantire lunga vita a salto.bz.

Advertisement

Weitere Artikel zum Thema...

Advertisement
Ritratto di Fabio Volpotti
Fabio Volpotti 25 Marzo, 2016 - 17:25
Gli associati della Camera di commercio di Bolzano (e ricordo che tutte le ditte sono OBBLIGATE ad associarsi, quindi non è una libera scelta ...) ricevono in questi giorni la pubblicazione "Camera di commercio per l'ECONOMIA". Sulla rivista sono intervistati operatori locali e esteri, turisti, tutti favorevoli all'ampliamento dell'aeroporto di Bolzano; l'opuscolo riporta inoltre informazioni parziali su vantaggi economici ed occupazionali che non tengono conto delle specificità dei territori e delle alternative possibili, ad esempio per sostenere spostamenti con aerei privati di singoli viaggiatori (ovviamente non a totale carico delle casse pubbliche) o con il miglioramento dei collegamenti con gli aeroporti e gli hub internazionali già attivi e non irragiungibili ... Accade così che le ditte e gli operatori altoatesini che non condividono questa "posizione" della Camera di commercio di Bolzano si ritrovino COMPLICI di un IMPROPRIO utilizzo di risorse (derivanti oltre che dalle proprie quote anche dai finanziamenti della Provincia) e a non avere possibilità di intervento!
Advertisement
Advertisement
Advertisement