Bozner Lauben
Hannes Prousch
Advertisement
Advertisement
Konsum

Sonntag Ruhetag – für alle?

16 Landtagsabgeordnete wollen den verkaufsoffenen Sonntag bekämpfen. 19 haben eine Selbstverpflichtung dazu nicht unterschrieben. Warum? Salto.bz hat nachgefragt.
Di
Ritratto di Ruth Kronbichler
Ruth Kronbichler31.08.2019
Advertisement
Salto Plus

Cara lettrice, caro lettore,

questo articolo si trova nell’archivio di salto.bz!

Abbonati a salto.bz e ottieni pieno accesso ad un giornalismo affermato e senza peli sulla lingua.

Noi lavoriamo duramente per una società informata e consapevole. Attraverso vari strumenti si cerca di sostenere economicamente questo sforzo. In futuro vogliamo dare maggior valore i nostri contenuti redazionali, e per questo abbiamo introdotto un nuovo salto-standard.

Gli articoli della redazione un mese dopo la pubblicazione si spostano nell’archivio di salto. Dal primo gennaio 2019 l’archivio è accessibile solo dagli abbonati.

Speriamo nella tua comprensione,
Salto.bz

Abbonati

Già abbonato/a? Accedi e leggi!

Noi di salto.bz continuiamo a lavorare sodo anche durante la crisi attuale per fornirvi notizie, analisi e retroscena in modo indipendente e critico. Sostienici e abbonati ora per garantire lunga vita a salto.bz!

Advertisement

Weitere Artikel zum Thema...

Foppa, Ladurner, Amhof
Alleanza per la domenica libera dal lavoro
L'iniziativa

Sunday funday

Advertisement
Ritratto di Martin Daniel
Martin Daniel 1 Settembre, 2019 - 08:29

Bitte nicht mit "Sunday for Future" auffahren, diese Anspielung auf das vielleicht entscheidende Menschheitsthema lanciert dessen (begriffliche) Relativierung. Wie es die "Nachhaltigkeit" bitter erfahren musste.

Ritratto di Sepp Bacher
Sepp Bacher 1 Settembre, 2019 - 10:39

Als meinen Kommentar dazu empfehle ich allen, die es nicht schon getan haben, den folgenden Beitrag zu lesen: https://www.salto.bz/de/article/31082019/die-maer-vom-freien-sonntag#com...

Ritratto di Peter Gasser
Peter Gasser 1 Settembre, 2019 - 10:51

In der Tourismushochburg Südtirol und dazu noch in unserer Spassgesellschaft vom arbeitsfreien Sonntag zu reden, ist ein contradictio per se.
An arbeitsfreien Sonntagen müsste der Bürger zu Hause sitzen, ein gutes Buch lesen und im Kreise der Familie disputieren.

Ritratto di Alberto Stenico
Alberto Stenico 1 Settembre, 2019 - 12:07

Abbiamo proprio bisogno che la Provincia vieti le aperture domenicali, imponga una data precisa per le svendite, preveda il dicembre non stop per gli acquisti natalizi? Non basta la coscienza e la libera scelta di ognuno di noi che possa decidere se entrare o no in un negozio ? Abbiamo bisogno della Politica Educatrice della vita privata del Cittadino?

Ritratto di Peter Gasser
Peter Gasser 1 Settembre, 2019 - 12:25

Nein, das brauchen wir nicht auch noch...
Die Politik hätte weiß Gott Wichtigeres zu tun.

Ritratto di V M
V M 1 Settembre, 2019 - 21:21

Non si possono solo evidenziare i vantaggi delle aperture festive facendo finta di non vedere gli aspetti negativi. Il personale, già svantaggiato da un contratto di settore tra i meno remunerativi, è costretto soprattutto nel periodo prenatalizio a continui straordinari e sono stati denunciati numerosi casi di mobbing nei confronti del personale che si rifiuta di lavorare nelle giornate festive in cambio di indennità ridicole. Da un altro lato il numero di centri abitati dove ha chiuso anche l'ultimo negozio del paese è in continuo aumento. Per un anziano residente il mancato rinnovo della patente significa una limitazione fortissima della propria indipendenza. Non si possono rimettere indietro le lancette dell'orologio ma non si possono nemmeno ignorare i problemi e cercare delle soluzioni.

Ritratto di Alberto Stenico
Alberto Stenico 3 Settembre, 2019 - 15:01

L'attuale legislazione NON OBBLIGA nessun esercizio commerciale ad aprire la Domenica. Le imprese che decidono di farlo, devono applicare i contratti di lavoro firmati con i Sindacati. Il lavoro festivo è previsto in tutti i contratti di lavoro e nella legislazione sociale. In Provincia di Bolzano, il 25% dei lavoratori dipendenti opera anche di Domenica (~50.000). Sono figlio di un operaio siderurgico che ha sempre lavorato a ciclo continuo (comprese Domeniche a turno), abito in una casa di ferrovieri (personale viaggiante) che lavorano anche di Domenica, ho nipoti e parenti impegnati nel settore socio-sanitario (case di riposo, ospedali, ecc.) e spesso lavorano di Domenica. NON HO MAI VISTO i Partiti, il Vescovo, il Presidente della Giunta, i Sindacati, la Stampa, mobilitarsi per loro. Il problema è nato solo da quando (da poco) c'è una presenza della Grande Distribuzione Organizzata. Il tema allora è quello della concorrenza nel settore commerciale e non quello della asserita volontà di tutelare i lavoratori, la famiglia e i valori religiosi della Domenica.

Ritratto di Günther Alois Raffeiner
Günther Alois Raffeiner 2 Settembre, 2019 - 07:05

Wieder mal typisch SVP- diktatorisch verpflichten?????

Advertisement
Advertisement
Advertisement