mucca.jpg
Salto.bz
Advertisement
Advertisement
Finferli e nuvole

Una mucca in giardino

Ho un giardino. E adesso penso seriamente di metterci una mucca. Poi mi dichiarerò allevatore. Così da accedere ai contributi provinciali per mucche - e a quelli europei.
Colonna di
Ritratto di Fabio Marcotto
Fabio Marcotto03.05.2022
Advertisement

Una mucca in giardino

  Dentro l'angoscia di queste settimane facciamo una tregua. Nelle prossime due puntate vorrei scrivere degli oligarchi russi e degli oligarchi ucraini.

  Oggi però mi occupo, in modo semiserio, di una notizia che ho appreso in questi giorni.

    Tutto inizia, a dire il vero, con la bolletta della luce. Arriva la fattura dei mesi gennaio e febbraio 2022: 195 euro. La stessa fattura dell'anno precedente era stata di 132 euro. Mi rendo conto di non dire niente di nuovo, tutti noi conosciamo il problema.

  Di nuovo c'è però il contributo provinciale per mucche. Per fronteggiare l'aumento dei prezzi e dell'inflazione, gli allevatori riceveranno dalla Provincia 300 euro a pezzo. Fino a trenta animali, per un totale di 15 milioni di euro in provincia. Continueranno, gli allevatori, a percepire 0,50 euro per litro di latte prodotto. Come sappiamo, il governo di Svp e Lega prevede ricoveri, lenimenti, contributi, sostegni e prebende solo per tre categorie: Turismo, Economia, Contadini/Allevatori.

  Io però appartengo alla quarta, quella dei Lavoratori Dipendenti, che, assieme ai Pensionati, non è in alcun modo sostenuta da qualchessia tipo di aiuto.

  Ma io sono fortunato.

  Io ho un giardino, grande circa 100 mq. E adesso penso seriamente di metterci una mucca. Siccome le mucche, per rientrare nei favori della legge, devono essere almeno 3, sto cercando di convincere i miei vicini con i loro giardini. Le facciamo risultare mie e poi dividiamo i contributi.

  Devo innanzitutto decidere la razza. Sono indeciso tra bruno alpina e frisona. Si tratterà poi di seminare un'erba completamente diversa, assai più rigogliosa e nutriente. Gli spruzzo su un fertilizzante che so io e vedrai che roba. Non  occorrerà tagliarla, ovviamente. Ho anche un cane. Ma è buono, e diventerebbero subito amici, lui e la vacca.

Bisognerà vedere poi come trasportarla qui, la vacca. C'è ovviamente il problema delle cacche. E dell'odore. Per quest'ultimo problema non mi faccio problemi: il vicino spruzza pesticidi sui meli e nell'aria lascia di tutto. L'eliminazione delle stesse cacche, questo sì. Ho visto che solitamente il letame si sparge sui prati e quindi ho individuato un campetto di erba incolta appena sopra il parco giochi dei bambini. Il letame lo porterò lì. Ho una carriola, e penso mi ci vorranno due viaggi al giorno. Anche per tenermi in forma.

  Devo comprarmi gli stivali da stalla.

  Quanti litri di latte darà, la vacca? Ho letto che le migliori arrivano anche fino a 40. Io mi accontenterei di 20: sarebbero 10 euro al giorno, 300 al mese, 3.650 all'anno. Più i 300 euro di contributo a botta secca, quasi 4.000 euro!

  Il passo successivo sarà poi dichiararmi allevatore. Dico la verità, è' a questo che punto maggiormente: alle agevolazioni ed esenzioni fiscali, ai contributi ordinari e a quelli europei.

Advertisement
Advertisement
Ritratto di Hansi Kafmann
Hansi Kafmann 3 Maggio, 2022 - 20:19

Caro Fabio le consiglio scrivere al momento di un altro thema. Oppure di lavorare per un anno su un maso. Cosi forse prende le capacita di diventare un grande contadino visto le sue belle idee. E poi continua a scrivere delle belle care vacche, dei tanti soldi che riceve, del suo tempo libero come contadino di tante altre cose deve rispettare. E forse puo scrivere anche dei turisti e copaesani che rispettano il suo tereno come fosse la loro proprieta. Caro Fabio ci prova.......

Ritratto di Fabio Marcotto
Fabio Marcotto 4 Maggio, 2022 - 13:54

Caro Hansi, Lei ha ragione. Ma io non ho torto. Perche' con l'energia aumentata del 120% nel primo trimestre 2022 e un'inflazione al 7,5% un postino, una commessa o un manovale non dovrebbero avere aiuti sostanziali?

Ritratto di Ein Leser
Ein Leser 5 Maggio, 2022 - 21:05

Chi mi trova l’artigiano che, per poter svolgere il suo mestiere ovvero gestire la sua ditta, deve lavorare a tempo pieno come lavoratore subordinato?
Poi magari qualcuno trova il numero di contadini che - per poter vivere la loro suntuosa vita da latifondiari, col portafoglio sovrabbordante di soldi pubblici regalati a piú non posso e invidiata e ricercatissima possibilità di accudire i loro animali 365 giorni all’anno - hanno bisogno di un lavoro subordinato a tempo pieno…

Wenn ich einen Fliesenleger finde, der um Fliesen legen zu können, einen Vollzeitjob bei einem Industrieunternehmen annehmen muss, dann werde ich sofort eine Volksbefragung initiieren, damit alles unternommen werde, diesen Missstand zu beheben.

Al sig. Gobbato, membro della povera e bisognosa categoria dei giornalisti, vorrei offrire una bella vacanza - vitto e alloggio gratuito - nella nostra bella provincia: https://www.bergbauernhilfe.it/
Almeno così l‘invidia per la bella vita da contadino si placherà un pochino…

O, in alternativa, se qualcuno volesse sfuggire alla misera vita di noi comuni mortali e ascendere definitivamente sul Mons Olimpos dei contadini dei dell‘Alto Adige oder auch „Traumberuf im Angebot“:
1. Obstbau und Urlaub auf dem Bauernhof also die reine steuerfreie Gelddruckmaschine ohne Anstrengung samt Haus im Grünen - gerade im Angebot als Zwangsversteigerung: http://www.tribunale.bolzano.it/it/Aste/DetailImmobile/B2079444
2. Wer lieber etwas Heidiromantik mit Kuscheltieren sucht, für den gibt es einen vollausgestatteten Hof mit nachhaltiger Photovoltaikanlage inklusive, immer als Versteigerungsobjekt: http://www.tribunale.bolzano.it/it/Aste/DetailImmobile/B2060156

La Cancelleria delle esecuzioni immobiliari non saprà come difendersi dall‘afflusso di richieste…

Ritratto di Sepp Bacher
Sepp Bacher 4 Maggio, 2022 - 14:46

Hallo Fabio!
Bei sovielen Ungerechtigkeiten - sofortiger Hilfe für die Einen und erneuter Vertröstungen für die Anderen, die große Mehrheit - muss man auf solche Ideen kommen. Leider ist deine Geschichte als Satire gedacht und lässt sich nicht verwirklichen. Also bleibt der Frust, die Hilflosigkeit. Die Vertreter/innen der einkommesschwächeren Bevölkerungschichten poltern nur halblaut; wo bleibt der Zorn, die Lust zum Rebellieren? Solche Äußerungen würden beindrucken! Denn so haben die Vertreter/innen der Besitzenden und Gutverdienenden leichtes Spiel: ein Anruf beim Landeshauptmann und die Gelder fließen.

Ritratto di Fabio Marcotto
Fabio Marcotto 4 Maggio, 2022 - 14:54

Genauso ist es, Sepp, danke!

Advertisement
Advertisement
Advertisement