Advertisement
Advertisement
Kronbichler

Aldo Moro in confessionale

Il presunto confessore di Aldo Moro ostaggio delle Brigate rosse ha testimoniato davanti alla commissione d'inchiesta parlamentare. Dicendo nulla ha detto tutto.
Advertisement
Salto Plus

Liebe/r Leser/in,

dieser Artikel befindet sich im salto.archiv!

Abonniere salto.bz und erhalte den vollen Zugang auf etablierten kritischen Journalismus.

Wir arbeiten hart für eine informierte Gesellschaft und müssen diese Leistung finanziell stemmen. Unsere redaktionellen Inhalte wollen wir noch mehr wertschätzen und führen einen neuen Salto-Standard ein.

Redaktionelle Artikel wandern einen Monat nach Veröffentlichung ins salto.archiv. Seit 1.1.2019 ist das Archiv nur mehr unseren Abonnenten zugänglich.

Wir hoffen auf dein Verständnis
Salto.bz

Abo holen

Bereits abonniert? Einfach einloggen!

Dicci la tua opinione nel questionario per il relaunch di salto.bz!
Partecipa ora!

Advertisement

Weitere Artikel zum Thema...

Advertisement
Ritratto di Gianluca Trotta
Gianluca Trotta 12 Marzo, 2015 - 18:41
È possibile chiedere al sig. Kronbichler di indicare la fonte della dichiarazione sprezzante di Pertini su Moro? Grazie.
Ritratto di Gianluca Trotta
Gianluca Trotta 13 Marzo, 2015 - 17:24
Son quasi 24 ore, e non ho ancora ricevuto una risposta (cui, invece, terrei tanto). La ribadisco: è possibile conoscere dal sig. Kronbichler la fonte della dichiarazione che attribuisce a Sandro Pertini? Grazie anticipate.
Ritratto di florian Kronbichler
florian Kronbichler 14 Marzo, 2015 - 12:35
Caro Trotta, è stato don Antonello Mennini e sono le sue testuali parole pronunciate in commissione Moro di lunedì scorso. Un cordiale saluto Florian
Ritratto di Gianluca Trotta
Gianluca Trotta 14 Marzo, 2015 - 14:03
E dunque (scusi la pedanteria), la conclusione del suo pezzo dovrebbe essere qualcosa come: "E di Aldo Moro autore di lettere disperate, strappalacrime, dal “carcere del popolo”, l’allora presidente della Camera Sandro Pertini disse (stando a quanto afferma don Antonello Mennini), sprezzante: “Si vede che Moro non ha mai fatto la resistenza.” O almeno qualcosa del genere. Sennò sembra che lei, FK, sta affermando che Sandro Pertini abbia detto con sicurezza quella frase. Sarebbe poi interessante sapere quale sia la fonte di questo don Antonello Mennini. Se, insomma, Pertini abbia, come e dove e quando, fatto una affermazione simile. Ma, insomma, dai: forse è chiedere troppo a un giornalismo come quello che, meritatamente, abbiamo. Se invece poi qualcuno può indicare QUANDO, DOVE, PERCHÉ Sandro Pertini abbia pronunciato una simile frase, bene, farà un favore a tutti. E comunque, tanto per la precisione, Sandro Pertini fu presidente della Camera tra il 25 maggio 1972 e il 4 luglio 1976. Quindi l'espressione "l'allora presidente della Camera Sandro Pertini", riferito al momento del rapimento di Aldo Moro, risulta del tutta infondata, che sia stata usata da un prete o da un deputato della Repubblica. Ché, infine, mi rimane il dubbio: ma Pertini, una frase simile, l'ha pronuinciata o no? Saluti.
Ritratto di Gianluca Trotta
Gianluca Trotta 15 Marzo, 2015 - 10:53
E, dunque, quella frase, Pertini l'ha pronunciata davvero o no? È dato saperlo o è chiedere troppo? (Chissà, magari è un segreto di confessionale). E con la questione "l'allora presidente della Camera", come la mettiamo? È un lapsus? O un errore? O magari quella frase la ha pronunciata quello che effettivamente "allora" (se capisco bene dall'articolo, durante il rapimento di Aldo Moro) era il presidente della Camera dei deputati, cioè Pietro Ingrao? È possibile, finalmente fare chiarezza, su un punto a dir poco oscuro di questo articolo? Grazie anticipate, con la speranza di avere una risposta.
Ritratto di Gianluca Trotta
Gianluca Trotta 16 Marzo, 2015 - 21:05
Rilancio le domande, chissà che una risposta prima o poi arrivi: 1) la frase su Moro che "si vede che non ha fatto la Resistenza", è stata riferita da questo prete in audizione o ha un suo fondamento storico? E se sì, quali sono le fonti? E se non ce ne sono, e dunque è solo una la congettura, o l'invenzione, di qualcuno: è corretto riportare così, in un articolo, una simile dichiarazione, senza controllarne l'autenticità? 2) anche avere definito Sandro Pertini "l'allora presidente della Camera", è un lapsus del prete, o dell'articolista? O sono io che non capisco cosa si intende con "allora"? Torno a ringraziare anticipatamente e sentitamente per le eventuali risposte.
Advertisement
Advertisement
Advertisement