Noi Wir Pro Vax
noi wir provax
Advertisement
Advertisement
covid-19

Orgoglio provax

Stefania Gander di Italia Viva e il dem Carlo Bassetti lanciano il movimento Noi Wir Pro Vax, "né di destra né di sinistra". Obiettivo? Una manifestazione in Sudtirolo.
Advertisement
Salto Plus

Liebe/r Leser/in,

dieser Artikel befindet sich im salto.archiv!

Abonniere salto.bz und erhalte den vollen Zugang auf etablierten kritischen Journalismus.

Wir arbeiten hart für eine informierte Gesellschaft und müssen diese Leistung finanziell stemmen. Unsere redaktionellen Inhalte wollen wir noch mehr wertschätzen und führen einen neuen Salto-Standard ein.

Redaktionelle Artikel wandern einen Monat nach Veröffentlichung ins salto.archiv. Seit 1.1.2019 ist das Archiv nur mehr unseren Abonnenten zugänglich.

Wir hoffen auf dein Verständnis
Salto.bz

Abo holen

Bereits abonniert? Einfach einloggen!

Ogni abbonamento è un sostegno a un giornalismo indipendente e critico e un aiuto per garantire lunga vita a salto.bz.

Advertisement
Advertisement
Ritratto di Martin Sitzmann
Martin Sitzmann 24 Novembre, 2021 - 15:11

In quale modo è possibile firmare questo documento e quindi unirsi all'iniziativa?
Martin Sitzmann, dirigente scolastico dell' Istituto comprensivo in madrelingua tedesca Ultimo

Ritratto di Carlo Bassetti
Carlo Bassetti 24 Novembre, 2021 - 20:23

Buonasera, ecco il link per firmare la petizione: https://chng.it/Qn4tzLwwWG

Qui invece il gruppo facebbok
https://www.facebook.com/groups/491265698741666/?ref=share

Ritratto di Carlo Bassetti
Carlo Bassetti 24 Novembre, 2021 - 22:01

Grazie a te del supporto.

Hast du untergeschrieben?

Ritratto di Dominikus Andergassen
Dominikus Andergassen 25 Novembre, 2021 - 07:31

... e vista la situazione nella valle di motivi ne ha più di uno, direi migliaia!

Ritratto di Massimo Mollica
Massimo Mollica 24 Novembre, 2021 - 23:25

Io ho avuto il covid e appena possibile mi sono vaccinato. Mi hanno fatto solo una dose e dopo 2 mesi,su mia insistenza, ho fatto la seconda. Ho appena ricevuto pure il vaccino anti influenzale ed è scontato dire che appena ne avrò la possibilità farò la terza dose. E chiaramente ho firmato. Per stima dei primi firmatari. Perché onestamente penso che questa iniziativa non convincerà nessuno di coloro che non lo ha ancora fatto. E risulta per certi versi banale perché ribadisce concetti che per mia natura sono naturali. Quello che a me preme è capire dal punto di vista psicologico e sociologico lo status di chi non vuole vaccinarsi. Capire ciò che li spinge a questa scelta intransigente. Ora che non scrivono nemmeno più qui su Salto.

Ritratto di Christian I
Christian I 26 Novembre, 2021 - 22:23

Proveró io a darle una mezza risposta, dal mio punto di vista. Leggo sempre piú spesso articoli scientifici critici: sui dati riguardanti l’effettiva protezione, sulla cattiva gestione della sperimentazione da parte della Pfizer, sui nuovi dati di come il virus si propaghi anche tra i vaccinati (carica virale nelle mucose dei vaccinati e dei non vaccinati), sulla vera durata della protezione, sui possibili effetti sul nostro materiale genetico, fino ad arrivare ad un recentissimo articolo della prestigiosa American Heart Association che mette in guardia dai danni provocati dal vaccino all’endotelio dei vasi e al conseguente aumento (“dramatically increase”) delle sindromi coronariche acute. E le parlo di articoli tratti esclusivamente da piattaforme molto serie quali pubmed, the lancet, bmj, Elsevier, AHA. E come ciliegina sulla torta, oggi sul cosidetto mainstream leggo di come in Israele si parli giá di quarta dose visto che anche le persone con la terza dose si infettano e quindi si teme la quinta ondata, e di come la Von Der Leyen richiami le case farmaceutiche ad aggiornare i vaccini alle tante nuove varianti… E poi ci sono i dati quotidiani che mostrano tutt’altro di quello che ci avevano raccontato fino a poco tempo fa.
Porti pazienza, ma a me qualche dubbio e, da guarito e vaccinato che sono, anche qualche paura mi sta venendo.

Advertisement
Advertisement
Advertisement