Advertisement
Advertisement
Social Network

Immigrati e discorsi da Bar

Come rispondere a chi vi domanda: "Volete accogliere gli immigrati? Perché non ve ne prendete qualcuno in casa voi?"
Di
Ritratto di Gabriele Di Luca
Gabriele Di Luca15.06.2015
Advertisement

Support Salto!

Ogni abbonamento è un sostegno a un giornalismo indipendente e critico e un aiuto per garantire lunga vita a salto.bz.

Salto Plus

Liebe/r Leser/in,

dieser Artikel befindet sich im salto.archiv!

Abonniere salto.bz und erhalte den vollen Zugang auf etablierten kritischen Journalismus.

Wir arbeiten hart für eine informierte Gesellschaft und müssen diese Leistung finanziell stemmen. Unsere redaktionellen Inhalte wollen wir noch mehr wertschätzen und führen einen neuen Salto-Standard ein.

Redaktionelle Artikel wandern einen Monat nach Veröffentlichung ins salto.archiv. Seit 1.1.2019 ist das Archiv nur mehr unseren Abonnenten zugänglich.

Wir hoffen auf dein Verständnis
Salto.bz

Abo holen

Bereits abonniert? Einfach einloggen!

Advertisement

Weitere Artikel zum Thema...

Advertisement
Ritratto di Stefan Kofler
Stefan Kofler 15 Giugno, 2015 - 14:25
All'ultima domanda ha già risposto lo stesso Umberto Eco.
Ritratto di Maurizia Spitaler
Maurizia Spitaler 15 Giugno, 2015 - 20:27
io l'ho fatto e tu? Questa è la mia risposta. Di solito basta
Ritratto di Guido Gentilli
Guido Gentilli 16 Giugno, 2015 - 11:27
Credo che dare un tetto provvisorio, cibo, assistenza medica di base e - perché no - una modesta diaria ai profughi pesi veramente in modo minimo sul bilancio della collettività. Credo che curare malattie croniche da alcol, fumo o trasmissione sessuale sia mooooolto più oneroso. Magari le cifre dovrebbero essere calcolate e rese pubbliche, per far capire anche con i numeri la dimensione della argomento. Ma il problema, come risulta sempre evidente da questi dibattiti, sta altrove. Sta nell'egoismo, nella stupidità, nella cattiveria e nell'ignoranza di tante persone che conducono la vita del pidocchio, tutta basata sull'invidia e sulla meschinità.
Ritratto di Massimo Mollica
Massimo Mollica 17 Giugno, 2015 - 15:35
Ottima argomentazione finale sia sul pagare più tasse per fornire aiuti nei loro paesi sia nel invitare ad andare a invitarli lì! Il problema è che a questa gente da bar non servirebbe a nulla! Servirebbe fargli leggere a forza un libro e fargli viaggiare (sempre a forza!), ma poi perché dovrei perdere tempo con chi non se lo merita? Questa gente si merita di avere i veri problemi che ci sono oggi in Italia: mafia, corruzione, evasione,sprechi, inquinamento. Si merita tutto questo e per sempre...
Ritratto di Frank Blumtritt
Frank Blumtritt 17 Giugno, 2015 - 22:58
la risposta auspicata nell'ultima frase è ben geniale, ma, temo, già troppo sofisticata per i veri imbecilli... Forse capirebbero meglio il concetto proponendo di distribuire gli immigrati nei vari paesi in proporzione ai rispettivi fatturati derivanti dal commercio con le armi destinate ai paesi d'origine degli immigrati...
Advertisement
Advertisement
Advertisement