Renate Holzeisen
Facebook
Advertisement
Advertisement
Europa 2019

Parola d’ordine: trasparenza

Renate Holzeisen, candidata di Team K, e la sua “rivoluzione” che inizia dall’Alto Adige e finisce in Europa. “I populismi prosperano dove la politica è sorda”.
Advertisement
Advertisement
Salto Plus

Liebe/r Leser/in,

dieser Artikel befindet sich im salto.archiv!

Abonniere salto.bz und erhalte den vollen Zugang auf etablierten kritischen Journalismus.

Wir arbeiten hart für eine informierte Gesellschaft und müssen diese Leistung finanziell stemmen. Unsere redaktionellen Inhalte wollen wir noch mehr wertschätzen und führen einen neuen Salto-Standard ein.

Redaktionelle Artikel wandern einen Monat nach Veröffentlichung ins salto.archiv. Seit 1.1.2019 ist das Archiv nur mehr unseren Abonnenten zugänglich.

Wir hoffen auf dein Verständnis
Salto.bz

Abo holen

Bereits abonniert? Einfach einloggen!

Advertisement

Weitere Artikel zum Thema...

Paul Köllensperger
Köllensperger

Kommentar schreiben

Kommentare

Bild des Benutzers Sandro Bx
Sandro Bx 04.05.2019, 15:13

Devo ammetettere che questa volta ero molto tentato di dare il mio voto a Renate Holzeisen, di cui apprezzo il suo impegno, ma quasi tutte le rilevazioni degli istituti danno la lista “Più Europa” tra il 2,9 e il 3%. L'effetto della soglia di sbarramento farebbe si che molti voti (circa il 10%) vadano dispersi, a beneficio dei partiti maggiori.
Perció non me ne faccio niente di un voto per una lista convintamente europeista che fallisce il raggiungimento della soglia prescritta, con la sola consolazione che abbasserebbe drasticamente il quorum della “Lega” o dei “Cinque stelle” riducendo in percentuale le loro aspettative, ma aumenterebbe secondo alcune simulazioni il loro numero dei seggi, quello che per me contano sono gli eletti. Non me ne faccio neppure niente di una lista, conscia della sua probabile sconfitta che si candida con l'intento di posizionarsi per le prossime scadenze elettorali.
Posso sbagliarmi ma io la mia scelta l'ho già fatta, sosterro secondo la logica del “meno peggio” alcuni candidati del PD, dato che secondo il mio punto di vista le altre liste (oltre a + Europa, Sinistra italiana e Lista Europa Verde) saranno ben lontane dalla soglia di sbarramento del 4%.
Nella scelta dei voti di preferenza (sono tre le preferenze che si possono dare, nel caso di due o tre preferenze, devono riguardare candidati di genere diverso. Non si possono votare soltanto uomini, né soltanto donne – nel caso dell'SVP è prevista solo una preferenza.) mi sono orientato leggendo i profili di alcuni candidati che si trovano cui canali social.
Tra questi trovo interessante la candidatura di Antonio Silvio Calò per il suo impegno a favore dell'accoglienza ( ha accolto nella sua famiglia già numerosa, sei ragazzi africani), Maria Cecilia Guerra sostenuta da Articolo 1, così come il candidato indipendente Furio Honsell che gode del supporto anche di Articolo 1 e di Open Sinistra FVG .
Da un approssimato calcolo penso che nel colleggio Nord-Est verranno eletti 2 o 3 eurodeputati „PD/Siano europei“ sui 15 previsti e sarà dura per l'ex presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana il trentino Roberto Battiston.
Tra i candidati della nostra regione oltre al rappresentante delle minoranze di lingua tedesca SVP, dubito che ne vengano eletti altri di formazione filo europeista.

Bild des Benutzers Matthias Cologna
Matthias Cologna 05.05.2019, 13:09

Secondo me invece il voto per Renate Holzeisen è un voto utile perchè permette di avere un secondo rappresentante a Bruxelles. I verdi non hanno nessuna chance, mentre +Europa secondo gli ultimi sondaggi è in crescita al 3,8%. Renate Holzeisen ha i numeri per raggiungere abbastanza preferenze personali ed essere eletta, è una candidata competente, europeista ed ecologista che perciò può avere un consenso molto ampio. Ricordiamoci poi che Pizzarotti ha già annunciato che se eletto rinuncerà al mandato europeo..

Bild des Benutzers Sandro Bx
Sandro Bx 09.05.2019, 14:41

spero che le tue previsioni che la lista superi la soglia si avverino, il tuo intervento mi ha dato lo spunto di conoscere anche gli altri candidati della lista “Più Europa” del colleggio nord-est: brillante ed esilante il contributo di Philippe Daverio (nel video a partire dal 50° minuto), personaggio che in modo spassoso descrive l'Europa, mi è piaciuto molto !!
https://www.facebook.com/piueuropa/videos/586120821795030/?v=58612082179...
molto brava anche la socialista Carlotta Cinti Luciani e Laila Yusuf

Advertisement
Advertisement
Advertisement