Advertisement
Mobilità

Nelle tasche dei pendolari

Ritardi e soppressioni dei treni: a metà febbraio arriva il bonus per i viaggiatori abituali. I beneficiari saranno circa 3mila, ma servono requisiti precisi.
Advertisement

Ci è voluto più di un anno ma alla fine i pendolari avranno il bonus promesso. La proposta, approvata nel dicembre 2017, prevedeva un indennizzo per i viaggiatori qualora l’orario di arrivo del treno indicato nell’orario fosse superato di 5 minuti. Dunque, a partire da metà febbraio, circa 3.000 persone riceveranno un primo accredito di 16,24 euro per l’anno 2016 e di 25,34 euro per l’anno 2017 (saranno informate direttamente via e-mail o SMS nei prossimi giorni). “L’obiettivo di questa misura - spiega l’assessore provinciale alla mobilità Daniel Afreider - è che i pendolari continuino ad utilizzare regolarmente il treno per raggiungere il posto di lavoro”. Il bonus viene finanziato con una parte delle penali - applicate se la percentuale di ritardi e soppressioni mensili supera per più di un punto percentuale una determinata quota stabilita per singola linea - in ambito ferroviario, come previsto dai contratti di servizio della Provincia di Bolzano con Trenitalia e SAD.

 

A chi tocca il bonus

 

Hanno diritto al bonus pendolari per un importo massimo di 50 euro all’anno i passeggeri che viaggiano regolarmente con le imprese ferroviarie locali Trenitalia e SAD, e che hanno effettuato almeno 30 obliterazioni ferroviarie mensili con AltoAdige Pass, EuregioFamilyPass, AltoAdige Pass 65+ (alla tariffa annuale di 75 o 150 euro) e AltoAdige Pass abo+ (alla tariffa annuale di 150 euro). Gli aventi diritto sono stati filtrati sulla base di una stima e tenendo conto delle disposizioni sulla tutela dei dati personali. Questo primo accredito andrà ai titolari di AltoAdige Pass che negli ultimi 2 anni hanno viaggiato regolarmente con il treno e che da gennaio a maggio 2018 hanno effettuato almeno 150 obliterazioni ferroviarie. L’accredito si basa sull’ipotesi che questi utenti abbiano soddisfatto i criteri per il bonus pendolari anche negli anni 2016 e 2017. Per quanto riguarda il futuro il pagamento del bonus pendolari si baserà sui dati dettagliati ora a disposizione.

Il giorno di San Valentino, 14 febbraio, ai titolari di AltoAdige Pass ed EuregioFamily Pass il bonus pendolari verrà accreditato automaticamente. Per le tessere ricaricabili (contratto-prepaid) il bonus viene accreditato sul conto utente, cioè aggiunto al credito residuo. Per i contratti postpaid (con addebito bancario SEPA) l'importo verrà accreditato nella prossima fattura. Le modalità per l’accredito del bonus pendolari per i titolari di AltoAdige Pass abo+ (alla tariffa annuale di 150 euro) e AltoAdige Pass 65+ (alla tariffa annuale di 75 o 150 euro) verranno definite in un secondo momento e comunicate direttamente agli aventi diritto.

 

 

 

 

 

Advertisement

Verknüpfte Artikel

Bitte melden Sie sich an, um Kommentare zu verfassen.

Advertisement

Meistkommentiert

Gesellschaft
16
Gesellschaft
12

Meistgelesen

Wirtschaft
5
Gesellschaft
16
Wirtschaft
Wirtschaft
3
Gesellschaft
1

Mach mit!

Registrieren oder Anmelden