Advertisement
Advertisement
Avviata petizione

Ridurre le tariffe degli asili nido

Avviata una petizione per chiedere alla politica di intervenire per ridurre le tariffe degli asili nido di Bolzano.
Community-Beitrag von rosanna oliveri12.02.2020
Bild des Benutzers rosanna oliveri
Advertisement

Una famiglia media in Trentino-Alto Adige, con un bimbo al nido, spende al mese 472 euro nell’anno in corso 2019/2020. Si tratta della regione più cara di Italia, la media nazionale è di 303 euro. Questi i dati dell’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, realizzato nell’ambito del progetto «Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino», finanziato dal Ministero dello Sviluppo economico.Dall’anno prossimo non si potrà più iscrivere i bambini che compiono tre anni entro il 28 febbraio dell’anno successivo alla scuola dell’infanzia ma dovranno ancora accedere al nido.

Considerato che:

- le esigenze lavoro-famiglia ricadono quasi sempre sulla figura materna e di conseguenza l’impossibilità di accesso per motivi sostanzialmente di carattere economico al nido costituisce per la donna un ostacolo verso le opportunità lavorative e di carriera professionale;

- l’asilo nido ha comunque una valenza importante per lo sviluppo dei bambini e non solo come una seconda opzione a supporto dei genitori che lavorano e non possono lasciare i piccoli ai nonni. L’asilo nido serve molto alla crescita e allo sviluppo dei bambini e secondo alcune ricerche è stato dimostrato che i piccoli che frequentano i nidi hanno maggiori possibilità di affermarsi nella vita, sia dal punto di vista dell’apprendimento culturale, scolastico e del successo individuale.

Chiediamo al Comune di Bolzano che le tariffe degli asili nido vengano riviste ed equiparate alle tariffe determinate per la scuola dell’infanzia.

Di seguito il link per firmare la petizione http://chng.it/ccHrNB6JXM

Advertisement
Advertisement

Kommentar schreiben

Advertisement
Advertisement
Advertisement