Caramaschi, Rösch
Collage
Advertisement
Advertisement
Elezioni 2020

La scommessa di Renzo e Paul

Bolzano vs Merano, Caramaschi e Rösch scommettono su quale delle due città registrerà più affluenza alle urne. Posta in gioco: un giorno di volontariato nell’altro Comune
Von
Bild des Benutzers Sarah Franzosini
Sarah Franzosini16.09.2020
Advertisement

Cartoline dalla campagna elettorale ormai agli sgoccioli. L’ultima trovata è quella di Renzo Caramaschi e Paul Rösch, rispettivamente sindaco di Bolzano e di Merano, le due città più grandi della provincia, che però finiscono di solito in fondo alla classifica per quanto riguarda l’affluenza alle urne in Alto Adige. Proprio per cambiare questo trend e motivare la cittadinanza ad andare a votare in occasione delle elezioni comunali del 20 e 21 settembre, i due sindaci hanno deciso di fare una scommessa: vince chi riesce a motivare più cittadini a recarsi alle urne. La posta in gioco: un giorno di lavoro come volontario nell’altra città. “Se Merano perde, il collega Rösch passerà una giornata a dar man forte ai nostri addetti alla raccolta dei rifiuti e a contribuire a mantenere pulita la nostra città. Cari cittadini e care cittadine di Bolzano, l’immondizia più puzzolente risparmiatela per quel giorno”, ironizza Caramaschi.

Se invece la percentuale dei meranesi che andrà a votare sarà superiore a quella registrata nel capoluogo, Rösch farà conoscere allo sfidante alcune delle incombenze più impegnative per la città verde di Merano. “Già da diversi anni i bellissimi giardini, i parchi e le passeggiate della nostra città suscitano l’invidia del collega Caramaschi: la nostra Giardineria gli consentirà di sperimentare di persona quanto sia duro il lavoro per la cura quotidiana di questo prezioso patrimonio, magari facendogli prestare manodopera nelle zone di vegetazione più fitta e intricata di tutta Merano”.

I due amministratori ricordano che con il 65,8% (Bolzano) e 63,6% (Merano) le due città sono state - alle elezioni comunali del 2015 - tra i comuni con la più bassa affluenza alle urne di tutto l’Alto Adige. “Questa non è una situazione dignitosa per le due più importanti città di questa provincia”, afferma il primo cittadino bolzanino. A fargli eco il suo omologo: “E ancora meno degno per Merano è il fatto che a Bolzano abbiano votato, in percentuale, più persone che in riva al Passirio”.

“Care cittadine, cari cittadini, andate alle urne e contribuite a determinare il futuro della vostra città” è infine l’appello comune di Caramaschi e Rösch.

Der Lockdown ist vorüber. Die Krise ist es nicht. Mit einem salto-Abo unterstützen Sie unabhängigen und kritischen Journalismus und helfen mit, salto.bz langfristig zu sichern!

Advertisement
Advertisement

Kommentar schreiben

Advertisement
Advertisement
Advertisement