Food Revolution
Ezio Zigliani
Advertisement
Advertisement
Cucina

La Food(R)evolution si fa in Alto Adige

Domani, 21 aprile, parte il nuovo programma tv del foodblogger Stefano Cavada. Protagonisti i giovani studenti del Ritz di Merano alle prese coi piatti della tradizione.
Advertisement
Advertisement

Stefano Cavada scalda i motori. Dopo l’esperienza al timone dello show culinario Selfie food andato in onda lo scorso anno su La7, il foodblogger altoatesino torna in tv per condurre Food(R)evolution, un nuovo programma in quattro puntate, realizzato dalla società GiUMa Produzioni di Trento, che andrà in onda a partire da domani, 21 aprile, ore 9.45, su Rai Alto Adige, nella cornice del rotocalco culturale Passpartù

 

Sta per iniziare la Food (R)evolution

 

Con l’obiettivo di reinventare i piatti tipici del territorio Stefano ritornerà alle origini, cercando l’ispirazione alla scuola alberghiera “Cesare Ritz” di Merano, dove anni prima ha frequentato i corsi serali di cucina professionale. “Co-piloti” in quest'avventura la direttrice dell’istituto Chicca Pascarella e gli chef insegnanti della scuola, Luigi Ottaiano e Salvatore Capasso, che formeranno due squadre composte dalle eccellenze della scuola, tra le quali anche la giovane promessa Vera Maltauro. “La nuova esperienza televisiva - dice il foodblogger - mi ha visto in una conduzione diversa da quella che era stata per il mio primo programma. È stato molto stimolante e i colpi di scena non sono mancati. Ma la cosa più importante è che abbiamo lavorato tutti quanti in un ottimo team e abbiamo saputo anche divertirci”. 

 

Food Revolution

 

Gli studenti (dalla seconda fino alla quinta classe, quindi tutti in un'età compresa fra i 15 e i 18 anni) dovranno affrontare una sfida in ogni puntata rielaborando un piatto della tradizione sudtirolese aggiungendo alcuni ingredienti della cucina mediterranea. Le due squadre avranno un tempo ristretto per studiare gli ingredienti di entrambe le cucine e per ideare la loro ricetta. Alla fine i piatti saranno sottoposti a una giuria capitanata da Stefano, dalla direttrice Pascarella e da Désirée Mair, esperta di tradizioni locali, che proclamerà una squadra vincitrice. “Ritornare al Ritz - afferma il conduttore altoatesino - è stata una grande emozione. Ho conosciuto dei giovani chef con tanta voglia di fare, di mettersi in gioco e soprattutto con tanta creatività. Sono rimasto colpito da come le loro competenze tecniche in cucina siano già di ottimo livello e da come siano perfettamente in grado di lavorare autonomamente dietro ai fornelli”.

 

Food Revolution

 

Merano e i suoi dintorni saranno gli altri protagonisti del format. Lo YouTuber originario di Caldaro non solo andrà a caccia dei prodotti tipici altoatesini tra mercati contadini e botteghe del centro, ma farà anche visita a quattro dei migliori ristoranti della zona per conoscere i loro chef stellati e rivisitare insieme a loro ricette della tradizione. Gli chef ospiti saranno Manfred Kofler del Culinaria (Tirolo), Anna Matscher del Zum Löwen (Tesimo), Andrea Fenoglio del Sissi (Merano) e Fabrizio Fontana del Castel Fragsburg (Merano) che attualmente è con Claudio Melis al In Viaggio. “Merano è stata una cornice meravigliosa, con i suoi scorci e i ristoranti degli chef del territorio che ho avuto modo di conoscere”, commenta Stefano.

Food(R)evolution sarà il primo programma crossmediale interamente dedicato alla cucina altoatesina, “avrà infatti, oltre al formato TV da 4 puntate di mezz'ora, anche una declinazione web e social. L'obiettivo è quello di intercettare maggiormente il pubblico più giovane e smart, più incline all'uso di telefonini e computer che al telecomando della TV”, spiegano i produttori annunciando già una seconda serie a partire dal prossimo ottobre.

Advertisement

Weitere Artikel zum Thema...

Vera Maltauro
Vera Maltauro
matscher_2.jpg
Foto gadilu
Stefano Cavada.jpg
Ivo Corrà

Kommentar schreiben

Advertisement
Advertisement
Advertisement