Franco Rauzi.jpg
Legacoopbund
Advertisement
Advertisement
Edizioni Alpha Beta

Una vita tra sindacato e cooperativa

Presentata presso il Palazzo Mercantile la biografia del cooperatore e attivista Franco Rauzi, edita da Edizioni Alpha Beta Verlag
Advertisement
Advertisement

Si è tenuta la scorsa settimana, nella Sala delle Aste del Palazzo Mercantile di Bolzano, la presentazione della biografia su Franco Rauzi, promotore della cooperazione sociale in Alto Adige ed ex delegato sindacale di CGIL. Il libro, edito da Alpha Beta Verlag, è stato pubblicato anche grazie al contributo del fondo mutualistico di Legacoopbund, l’associazione di rappresentanza delle cooperative dell’Alto Adige.

Franco Rauzi: Una vita dedicata alla cooperazione sociale e alla lotta per i diritti degli operai in Trentino-Alto Adige

Nell’arco della sua vita, Franco Rauzi, nato il 23 aprile 1932 a Sanzeno in val di Non, ha saputo accumulare esperienze significative, dentro la vita politica, sindacale e cooperativa della provincia di Bolzano. A trentasei anni, ritrovatosi senza impiego e risparmi in seguito al fallimento della ditta di cui era comproprietario, Rauzi riparte da zero, lavorando come operaio in una fabbrica di Bolzano. Lì inizia il suo impegno per i diritti degli operai e le tematiche sociali: nel suo ruolo di delegato sindacale si batte per la formazione dei dipendenti e presta la massima attenzione al tema della salute con l’impegno contro la nocività in fabbrica.

In seguito Rauzi inizia a collaborare – come volontario e in un secondo momento come dipendente – con la cooperativa sociale Cla – Cooperativa Lavoratori Associati di Bolzano, pioniere a livello regionale nel settore dell’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

Fondatori della cooperativa sociale Novum.jpg
Franco tra i soci fondatori della cooperativa sociale Novum-Die junge Werkstatt.

All’epoca per le persone con disabilità esistevano solo i “laboratori protetti”, strutture dove queste persone venivano assistite e potevano migliorare le proprie abilità. Le cooperative sociali rappresentavano dunque una novità, in quanto si dedicano all’inserimento lavorativo e sociale delle persone svantaggiate all’interno di un’azienda che produce beni o servizi ed è attiva nel mercato. Questa esperienza ha dato il via a numerose altre collaborazioni; Franco Rauzi è stato uno dei pionieri della cooperazione sociale e tra i soci fondatori delle cooperative Novum, Aquarius e Oasis, realtà ancora oggi operanti a Bolzano.

La biografia: Un ringraziamento da parte della cooperazione sociale a Franco Rauzi

“Con questo libro la cooperazione sociale vuole esprimere riconoscenza e gratitudine per tutto quello che Franco Rauzi ha fatto nella sua vita”, hanno affermato nell’ambito della presentazione Alberto Stenico e Aldo Mazza, in rappresentanza della casa editrice Edizioni Alpha Beta Verlag. Anche Heini Grandi, Presidente di Legacoopbund, ha sottolineato l’importanza di testimonianze come questa: “Dal libro si evince la carica innovativa delle cooperative sociali, caratteristica che le ha contraddistinte sin dall’inizio e che ha permesso loro di rispondere alle esigenze in evoluzione della società”.

Alla presentazione erano presenti, oltre a Franco Rauzi e sua moglie Mara, anche diversi rappresentanti delle istituzioni, tra cui l‘assessore alle Politiche Sociali e alla Cultura del Comune di Bolzano Juri Andriollo e l’assessora provinciale Martha Stocker che ha ringraziato Rauzi per il suo impegno nel sociale e per le persone ai margini della società.

La biografia “Franco Rauzi: Una vita tra sindacato e cooperativa” è in vendita sul sito di Edizioni Alpha Beta Verlag e in libreria.

 

 

Advertisement

Kommentar schreiben

Advertisement
Advertisement
Advertisement