bomba Vadena
Esercito italiano
Advertisement
Advertisement
Protezione civile

Bomba again

Domenica 31 maggio a Vadena il disinnesco dell’ordigno da 2.000 libbre. Stop a A22 e treni, aperta la Ss 12. In ottobre Bolzano si era fermata per l’arma da 500 libbre.
Von
Bild des Benutzers Stefano Voltolini
Stefano Voltolini22.05.2020
Advertisement

Sette mesi dopo il disinnesco della bomba da 500 libbre rinvenuta nel cantiere di piazza Verdi a Bolzano - una complessa operazione, scattata il 20 ottobre 2019, che ha richiesto l’evacuazione di una buona fetta di città oltre che lo stop di A22, statale e ferrovia - in Alto Adige c’è un altro ordigno della seconda guerra mondiale da mettere in sicurezza.

Si tratta dell’arma d’aereo americana da 2.000 libbre rinvenuta nel comune di Vadena, in località Monte. L’intervento, informa il commissariato del governo, verrà effettuato domenica 31 maggio, con il despolettamento vero e proprio ad opera degli artificieri dell’esercito previsto dalle 9.30 alle 10.30. Al mattino saranno sgomberati i residenti nel raggio di 1.150 metri e per alcune ore si fermeranno sia l’autostrada che la ferrovia del Brennero, mentre la statale 12 essendo, fuori dall’area di pericolosità, rimarrà transitabile.

 

bomba Vadena
Spuntata dalla vasca: la bomba d’aereo statunitense rinvenuta nel comune di Vadena, in località Monte, ed esaminata dagli artificieri della brigata alpina “Julia”. Foto: Esercito italiano

 

Le modalità tecnico-operative della messa in sicurezza sono state definite in un’apposita riunione in videoconferenza, come informa il commissariato. L’ordigno di nazionalità statunitense sganciato durante i bombardamenti è stato rinvenuto all’interno di una vasca di decantazione della locale rete idrica reflua, svuotata durante alcune operazioni di manutenzione. 

Ad esaminarlo sono stati gli esperti del secondo reggimento genio guastatori della brigata alpina “Julia”. La data del 31 maggio per l’operazione di messa in sicurezza è stata decisa a seguito della pianificazione coordinata dal commissariato del governo, insieme al comando delle truppe alpine di Bolzano, e tenendo conto della contemporanea emergenza Covid-19. 

Mentre il despolettamento (la fase più delicata) avrà luogo dalle 9.30 fino alle 10.30, lo svuotamento successivo della bomba sarà effettuato a Salorno presso l’area addestrativa “Paolo Caccia Dominioni”. Nella scheda in basso tutti i dettagli dell’intervento con orari e chiusure alla viabilità.

 

Disinnesco di domenica 31 maggio in Bassa Atesina

 

Alle 8 la costituzione del comando dell’operazione presso la sede dei vigili del fuoco volontari di Ora.

 

Dalle 8 alle 9 le operazioni di sgombero nell’area interessata per un raggio di 1.150. I sindaci di Ora, Vadena e Caldaro, in comune accordo, adotteranno i provvedimenti necessari per accogliere le persone temporaneamente sgomberate presso strutture appositamente predisposte e attrezzate per ospitare i cittadini interessati, rispettando la normativa attualmente vigente a causa dell’emergenza da Covid-19 in atto.

 

9.30 - Inizio operazioni che dovrebbero presumibilmente concludersi, salvo sopraggiunte complicazioni, alle 10.30 circa

 

A22: la circolazione autostradale lungo l’autostrada del Brennero/A22 sarà interrotta, in entrambe le direzioni, durante lo svolgimento delle operazioni, tra le 9.00 e le 10.30 circa tra le stazioni di Bolzano Sud e Ora/Egna. Per informazioni in merito contattare Autobrennero nonché il servizio mobilità della Provincia di Bolzano.

 

Ferrovia del Brennero: la circolazione dei treni sarà interrotta, in entrambe le direzioni, durante lo svolgimento delle operazioni, dalle 9.00 alle 11.00. 

 

Strade comunali e ciclabili: verrà interrotta, inoltre, la circolazione, dalle 9.30 alle 10.30, sulle strade comunali e interpoderali nonché sulla pista ciclabile nella zona ricadente nel raggio di sgombero.

 

La Ss12 (strada statale dell’Abetone e del Brennero) non è compresa nel raggio di sgombero e pertanto resta transitabile.

 

Trasporto pubblico locale: il servizio subirà variazioni di percorso.

 

I mezzi di intervento dei vigili del fuoco e della croce rossa italiana saranno posizionati al limite dell’area di sgombero. 

Wir von salto.bz arbeiten auch in der aktuellen Krise voll weiter, um Informationen und Analysen zu liefern sowie Hintergründe zu beleuchten – unabhängig und kritisch. Unterstützen Sie uns dabei und holen Sie sich jetzt ein Abo, um salto.bz langfristig zu sichern!

Advertisement

Weitere Artikel zum Thema...

Bomba
Screenshot/Rai
Operazione Zentrum

Quattro passi vicino alla bomba

bomba bolzano
Comune Bz
L’ordigno a Bolzano

Evacuazione per 500 metri

Advertisement

Kommentar schreiben

Advertisement
Advertisement
Advertisement