piazza vittoria Bolzano
W.Kubicek
Advertisement
Advertisement
Bando in arrivo

Park Vittoria, paga il privato

Il Comune risparmia 16 milioni: sarà il vincitore della gara a recuperare le spese dai parcheggi interrati. Walcher: “Dal cantiere nessun rumore o polvere”.
Advertisement
Advertisement

Per l’amministrazione di Bolzano è una soluzione magica. Il bando di project financing per la costruzione del Park Vittoria consentirà al Comune di risparmiare i 16 milioni di euro messi a bilancio per realizzare il parcheggio interrato da sei piani nell’omonima piazza. I costi, secondo lo schema approvato dalla giunta, che dovrà ora suscitare l’interesse dei privati, saranno in carico al vincitore della gara che sarà pubblicata “entro l’anno”, promettono il sindaco Renzo Caramaschi e il vice Luis Walcher. In modo da dare avvio nell’estate 2020 al cantiere lungo due anni. Altra decisione riguarda le modalità dei lavori: con il sistema “a coperchio” - prima la copertura e poi lo scavo fino a sei livelli - procederanno “senza provocare rumore e polvere”, promette Walcher.

Il progetto è in fase esecutiva e quindi è tutto definito nei dettagli. Con le risorse risparmiate potremo finanziare i risanamenti di alcune scuole (Luis Walcher)

 

Costi a carico del costruttore

 

“Il progetto è in fase esecutiva e quindi è tutto definito nei dettagli. Con le risorse risparmiate potremo finanziare i risanamenti di alcune scuole” spiega l’assessore ai lavori pubblici, affiancato da Caramaschi. 

 

piazza Vittoria
Parcheggio interrato: il rendering del progetto per il Park Vittoria, che avrà sei piani sotto terra. Immagine: Comune Bz

 

In pratica, precisano i due, il privato si sostituirà al Comune nel finanziamento dell’opera. E l’azienda singola o il raggruppamento temporaneo d’imprese (Ati) che risulteranno vincitori del bando dovranno attenersi alle indicazioni progettuali elaborate per conto dell’amministrazione. Con la possibilità, come tornaconto, di recuperare le spese dai parcheggi che loro stessi costruiranno.

Sono oltre 400 gli stalli previsti, di cui 200 destinati alla vendita ai residenti della zona e altrettanti per l’accesso pubblico a pagamento, secondo le tariffe che saranno decise sempre dall’amministrazione. Il Comune è convinto di avere in mano le regole del gioco e guarda con interesse al modello adottato per la realizzazione e gestione del park di piazza Walther. In quel caso, l’azienda in questione è la Parcheggi Italia spa con sede a Milano - appartenente alla holding austriaca Best in parking - che potrebbe essere interessata alla futura gara. I tempi della concessione sono ancora da decidere. “Vedremo se affidarla per 15, 20, oppure 30 anni” aggiunge Walcher.

 

Luis Walcher, Renzo Caramaschi
In sintonia: Luis Walcher, vicesindaco con delega ai lavori pubblici, e il primo cittadino Renzo Caramaschi, mentre illustrano la decisione per il Park Vittoria. Foto: salto.bz

 

Cantiere, nessun disagio

 

Riguardo alla tabella di marcia del cantiere, il Comune “non vuole perdere” tempo, affermano sindaco e vice. Quindi bando entro fine anno e avvio dei lavori - si spera - già nell’estate o nell’autunno 2020. Poi la costruzione dovrebbe durare due anni.

Buona notizia infine per i residenti della zona e i negozianti. Il metodo scelto per la realizzazione in teoria non comporterà disagi. “Con il sistema a coperchio si farà prima lo scavo del primo piano interrato e la copertura finale, poi si procederà con l’ulteriore scavo fino a meno sei. Non ci saranno né rumori né polvere”, è la promessa dell’assessore.

Advertisement

Weitere Artikel zum Thema...

Stadio Druso Bolzano
Comune Bz
Piazza Vittoria
Comune Bolzano
rendering_piazza_vittoria_siegesplatz_corso_liberta_freiheitsstrasse.jpg
Comune di Bolzano

Kommentar schreiben

Kommentare

Bild des Benutzers Manfred Gasser
Manfred Gasser 09.07.2019, 09:16

E perché non nominarlo "Park della Pace", come per qualche giorno si chiamava anche la piazza?

Advertisement
Advertisement
Advertisement