20191228_112422.jpg
Michele De Luca
Advertisement
Advertisement
Auto & traffico

Traffico, va bene così?

Sabato mattina 28 dicembre 2019, fila di auto ferme per entrare al parcheggio di piazza Walther. E poi si voleva il tram? Il futuro promette ancora... solo tante code.
Un contributo della community di Michele De Luca28.12.2019
Ritratto di Michele De Luca
Advertisement

Non ho resistito stamattina verso le 11 e mezza a fotografare ciò che è un classico del Mercatino di Natale, ossia le lunghe file per entrare al parcheggio sotterraneo di piazza Walther, che peraltro non mancano anche in altri giorni dell'anno. Al che mi sono posto delle domande:

  • Sarebbe servito il tram? A nulla.
  • Va bene così? Per il business, per la comodità dei turisti, per gli incassi della società che gestisce la “gallina dalle uova d’oro” del parcheggio di piazza Walther, sì.
  • Per l’aria? Beh, ci sarebbe da discutere un poco. A parte che non c’è una stazione di rilevamento in centro storico (come mai?), i valori di biossido di azoto sono tutti sopra la media annuale di 40 μg /mc. Certo non siamo a livello di emergenza (sopra i 200 μg) ma è ovvio che essere sempre al limite, un poco sotto e un po’ (tanto) sopra, ecco che la media annuale non può che essere superiore ai famosi 40 μg.
qualita_aria_bolzano_28_dicembre_2019.jpg
Qualità dell'aria a Bolzano, 28 dicembre 2019, ore 13.00. (APPA)

Inoltre, al di là delle questioni ambientali, quell’ingorgo a ridosso di piazza Walther non di rado blocca e intralcia la circolazione dei bus del servizio pubblico urbano ed interurbano.

E’ inutile fare tanti discorsi, tanta fuffa infarcita di parole vuote e pallose. Fintanto che si avranno parcheggi a gogò in centro storico, gli automobilisti li utilizzeranno e non è questione solo del Mercatino. Punto.

Ecco perché rimango fautore di un blocco all’entrata in città da parte di chi non risiede a Bolzano. Certo, poi bisogna poi migliorare il servizio pubblico, dare un’alternativa valida e veloce e parcheggi in periferia che oggi semplicemente non ci sono. L’ho detto tante volte, pare l’acqua calda, ma poi i soldi del tram sono finiti… a quanto pare per fare la corsia sud veloce dell’arginale e per un ponte a Bolzano Sud. Curioso che debba pagare parte delle opere viabilistiche il Comune di Bolzano, a Perca, ad esempio, paga tutto la Provincia. Ma è un altro tema...

Per i bus… non c’è cenno di aumento del servizio e me ne sono occupato nel mio ultimo intervento qui su salto.bz. Rimango in attesa delle “alternative” promesse al posto del tram sperando che non fosse solo una frase di circostanza a cui far seguire… nulla.

Insomma, le code di viale Stazione rimarranno così ancora fino a che non si deciderà di fare qualcosa di seriamente alternativo. Di ciò, però, finora non c’è praticamente nulla. E ho i miei seri dubbi che mai si farà qualcosa. Consideriamo pure che nel PRU attualmente in fase di realizzazione saranno costruiti qualcosa come 800 e rotti posti auto. Si pensa così di ridurre realmente il traffico in centro città? Convincetemi, per favore. Altrimenti la situazione sarà come nella foto sotto per gli anni a venire.

20191228_112638.jpg
Viale Stazione, sabato 28 dicembre 2019, ore 11.26. (Michele De Luca)
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement